Alla scoperta dell’incantevole borgo di Mezzano [FOTO]

    /
    MeteoWeb

    Situato nella Valle del Primiero, Mezzano è un antico borgo inserito tra i più belli d’Italia, ricco di storia, antiche tradizioni e piatti tipici

    Ai piedi delle famose Dolomiti delle “Pale di San Martino”, riconosciute dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità, nella valle del Primiero, in Trentino Alto Adige, si trova l’incantevole borgo di Mezzano con poco più di 1600 abitanti. Situato a 640 metri sopra il livello del mare, il borgo, inserito nella lista dei borghi più belli d’Italia, insieme ad altri paeselli trentini (Rango, Canale di Tenno e San Lorenzo in Banale), regala pittoreschi scorci con i suoi vecchi edifici in pietra e legno, le sue anguste strade a misura dei vecchi mezzi agricoli, le antiche fontane, i rigogliosi e fioriti orti, i suoi profumi e la sua intensa religiosità. Mezzano è noto, ai più, per l’usanza di accatastare la legna sotto casa per farla seccare e bruciare in inverno.

    MEZZANO Si tratta dei “ canzei”, le tipiche cataste di legna, innalzate dalle famiglie per prepararsi alle rigide temperature invernali. Sebbene le cataste di legne siano l’attrazione principale del borgo, non mancano gioielli da scoprire passeggiando: la chiesa di San Giorgio domina, ad esempio, piazza Monsignor Rodolfo Orler, con la sua facciata bianca e il campanile a cipolla. Poco oltre, Casa Orler e lungo la strada abitazioni tradizionali come Casas deli Usseri, Casa Corner, Casa Lotti, Case Brusade. A Mezzano non mancano le pitture murali, le iscrizioni e gli orti. Non è difficile indovinare che tra gli oggetti tipici dell’artigianato locale ci siano sculture in lego, tessuti in lana o lino fatti a mano con antichi telai, contraddistinti da un particolare disegno damascato. Tra i prodotti tipici: Tosela, formaggio fresco ottimo cotto in padella, Botiro (burro) di Malga, Brazedel, dolce propiziatorio di fine anno. Inoltre, luganega e finferli, el tonco con polenta e teghe e la poina, salsiccia a pezzetti in sugo di farina di frumento con fagiolini stufati alla ricotta affumicata.