Allerta Meteo, ciclone nel Tirreno: primi fenomeni estremi in Sardegna [LIVE]

/
MeteoWeb

Allerta Meteo, nella notte si intensifica il maltempo in Sardegna: danni e disagi in molte zone dell’isola

S’è approfondito a 1000hPa e si trova nel mar Tirreno il ciclone che nei prossimi due giorni colpirà in modo molto duro tutto il centro/sud Italia. Al momento sta provocando le prime forti piogge in Sardegna, con danni e disagi nel Medio Campidano. Le precipitazioni si sono intensificate nella zona tra Guspini, Pabillonis e San Nicolò Arcidano (Or) accompagnate da forti raffiche di maestrale che stanno rendendo difficile la circolazione stradale. Al momento non si registrano danni. Ad Oristano le raffiche di maestrale hanno divelto due tralicci dell’Enel i cui cavi sono caduti su un’auto nelle campagne di Ollastra (Or), nella località ”Crabilis”, vicini della S.p. 87, all’altezza del km 1,100 a causa del forte vento di maestrale che sta spazzando la Sardegna. I cavi elettrici precipitando a terra hanno colpito un’auto che stava transitando sulla strada. La macchina ha riportato lievi danni. Incolume l’autista. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Simaxis e Villaurbana (Or) che hanno interrotto per circa due ore il traffico per garantire la sicurezza e agevolare il ripristino della linea elettrica da parte dei tecnici Enel, coadiuvati dai Vigili del Fuoco di Oristano.. Nessun ferito. Nella giornata odierna sono caduti 30mm di pioggia a Tempio Pausania, 28mm a Desulo, 27mm a Sanluri e Villa Verde, 22mm a Iglesias, Santa Sofia e Tonara, 20mm a Fenosu e Asuni, 19mm a Villanova Tulo, 18mm a Oristano, Meana, Villacidro, Guspini  e Monte Arci, 17mm a Fonni e Sadali, 16mm a Barumini. Per monitorare la situazione in tempo reale, ecco le pagine del nowcasting: