Alluvione Benevento: i 38 milioni di euro serviranno per i lavori urgenti

MeteoWeb

Il denaro che arriverà in seguito, invece, verrà destinato “al ristoro dei danni subiti dai singoli cittadini attraverso appositi bandi ad evidenza pubblica”

I 38 milioni di euro che il Consiglio dei Ministri ha stanziato per il Sannio devastato dall’alluvione delle scorse settimane “saranno utilizzati per coprire i lavori di somma urgenza necessari alla rimozione del pericolo imminente”. E’ quanto deciso durante la riunione di chiusura Centro di coordinamento dei soccorsi (Ccs)che si è svolta in Prefettura a Benevento, alla quale hanno preso parte, tra gli altri, il sindaco di Benevento Fausto Pepe e il responsabile della Protezione civile della Campania, Italo Giulivo. Le somme che arriveranno in seguito saranno invece “indirizzate dal commissario che gestirà l’emergenza al ristoro dei danni subiti dai singoli cittadini attraverso appositi bandi ad evidenza pubblica”. Nel corso della riunione il sindaco Pepe ha ricordato alcune delle problematiche ancora aperte “e alle quali bisognerà dare al più presto una risposta”. Tra queste “quelle legate alla viabilità provinciale ed extra provinciale, come la necessaria riapertura del tratto ancora interdetto al traffico della strada statale Sannitica per Campobasso”. Pepe ha sottolineato anche l’importanza della “questione delle piazzole dei rifiuti autorizzate per lo stoccaggio del fango e dei materiali di risulta rimossi durante le operazioni di messa in sicurezza della zona industriale Asi e delle altre aree alluvionate della città”. Infine, il sindaco di Benevento, ha precisato che nonostante lo scioglimento del Ccs, “resterà attivo presso il comando della Polizia municipale di Benevento il Coc, Centro operativo comunale, che continuerà a fornire risposte in merito a necessità ed emergenze”.