Alluvione Rossano e Corigliano: venerdì si giocherà la partita di beneficenza

MeteoWeb

Venerdì si giocherà la partita di beneficenza che vedrà la partecipazione del Chievo Verona in ricordo dell’alluvione che ha colpito Rossano e Corigliano Calabro

Il 12 agosto 2015, un violento nubifragio colpisce le zone di Rossano e Corigliano Calabro. Straripano torrenti, le strane sono invase da detriti o almeno quelle che rimangono intatte, un campeggio viene evacuato e i vigili del fuoco salvano 1000 persone. In diecimila rimangono senza elettricità e vi sono circa 500 sfollati, di questi 150 sono ospiti del centro di accoglienza di via Candiano, a Rossano; mentre la Protezione Civile e la Caritas montano una cucina da campo, per fornire almeno dei pasti caldi. Il comune di Rossano stima 52 milioni di euro di danni, tanto che subito dopo il Consiglio dei Ministri riconosce lo stato d’emergenza. Il presidente del Consiglio Matteo Renzi, all’epoca dei fatti, seguì l’evoluzione delle dinamiche aggiornato in tempo reale dal presidente della regione Calabria Mario Oliverio.

rossano (6)Presenti sul territorio anche l’esercito e il Genio Civile, che collaborano al ripristino della normalità o almeno ci provano. Il giorno successivo arriva sul luogo il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, che insieme al sindaco di Rossano Giuseppe Antoniotti fa un sopralluogo delle zone colpite.Il sindaco è accolto da fischi e insulti, tanto da essere costretto a fuggire scortato dalla polizia. Qualche giorno dopo, la Procura di Castrovillari chiede a Carlo Tansi, un geologo, di elaborare una perizia del luogo per stabilire le cause dell’alluvione. La perizia è necessaria per comprendere se le cause siano di tipo naturale o dovute all’attività dell’uomo. Il Comune, una volta stimati i danni, esprime il proprio rammarico affermando che questa è stata “Un’emergenza straordinaria quanto epocale alla quale il Governo centrale deve cercare di dare subito e concretamente delle risposte. Sono numerosi i danni alla struttura urbana ed altrettanto grave è anche l’impatto che il nubifragio ha avuto sul territorio, tanto da aver modificato, in alcune aree, lo stesso aspetto morfologico”. Ad oggi, però, l’unica cosa certa e stabile è la partita di beneficenza che vedrà venerdì a Rossano Calabro, la prestazione del Chievo Verona, in ricordo degli eventi che hanno sconvolto e mostrato le debolezze di un territorio martoriato da questi eventi.