Ambiente: scoperto metodo che permetterà di difendere gli ecosistemi marini

MeteoWeb

Un team internazionali di ricercatori ha scoperto un metodo scientifico di misurazione delle biomasse degli ecosistemi marini, che li aiuterà ad aumentare le difese di questi

Un team internazionali di ricercatori, in cui sono compresi tre studiosi italiani di Ogs Trieste e Università Ca’Foscari di Venezia, coordinati dal National Oceanic and Atmospheric Administration (Noaa), ha scoperto un nuovo metodo di misurazione delle biomasse degli ecosistemi marini. Lo studio pubblicato sulla rivista scientifica Trends in Ecology and Evolution, spiega che questo termometro permetterà così di difendere questi ecosistemi da ogni tipologia di rischio. Ma come funziona? Il metodo, individuando il valore massimo del peso degli organismi potrà comprendere lo stato di salute complessivo dell’ecosistema. La biomassa, infatti, ha un peso che tende ad avere un valore massimo ad un certo livello intermedio della catena alimentare. Perchè è così importante? Semplice, perchè i ricercatori potranno facilmente identificare i cambiamenti e agire in difesa di tutti gli organismi che abitano gli ecosistemi marini.