Archeologia: scoperto il più antico manufatto dell’Europa settentrionale, risale a 14mila anni fa

MeteoWeb

Secondo gli scienziati si tratterebbe del più antico manufatto mai scoperto nell’Europa settentrionale

Nel Canale della Manica, precisamente sull’isola di Jersey, un team di archeologi ha scoperto il più antico manufatto mai ritrovato sulle isole britanniche, risalente a ben 14mila anni fa, cioè circa alla fine dell’Era Glaciale. Il manufatto consiste in una pietra con delle incisioni a griglia certamente artificiali, prodotte dall’uomo. Secondo gli scienziati si tratterebbe anche del più antico reperto mai scoperto nell’Europa settentrionale e, se così fosse, verrebbe battuto il primato delle pietre del Derbyshire, risalenti a 12mila anni fa. Chantal Conneller, responsabile degli scavi, ha dichiarato che “non si tratta di un’opera d’arte da ammirare per la sua bellezza, l’importanza sta tutta nell’atto dell’incisione“. Sull’isola di Jersey, parte del Regno Unito ma non dell’Unione Europea essendo una dipendenza britannica, sono stati numerosi nel corso degli anni i ritrovamenti archeologici rilevanti, soprattutto di epoca celtica e normanna.