Clima, Hollande: “scontri di oggi scandalosi, lì c’erano fiori, candele e ricordi…”

MeteoWeb

“Scandalosi”. Cosi’ il presidente della Repubblica francese Francoise Hollande, lasciando i lavori del vertice Ue-Turchia, ha definito gli incidenti avvenuti oggi pomeriggio a Parigi. “La protesta – ha sottolineato Hollande – e’ avvenuta proprio dove c’erano candele, fiori e altri ricordi” in memoria delle vittime degli attentati. La manifestazione, ha ricordato Hollande, “non era autorizzata e sapevamo che c’erano elementi di disturbo che nulla hanno a che fare con gli ambientalisti. Anche per questo avevamo fatto un’operazione preventiva”. Il presidente francese ha poi aggiunto che gli incidenti avvenuti oggi a place de La Re’publique sono “doppiamente scandalosi” poiche’ non hanno mostrato rispetto per la memoria delle vittime degli attentati di Parigi ed anche “nei confronti della conferenza sul clima e dell’obiettivo di decidere il futuro del pianeta”.

208 attivisti fermati

LaPresse/Reuters
LaPresse/Reuters

Sono 208 le persone fermate a Parigi durante gli scontri in Place de la Republique provocati dai manifestanti Anti-Cop21 che contestano la conferenza sul clima e per 174 di loro l’arresto e’ stato convalidato: lo ha riferito il ministro dell’Interno francese, Bernard Cazeneuve, precisando che “non verra’ fatta confusione tra manifestanti in buona fede e i responsabili di violenze inaccettabili”. I disordini non hanno causato feriti, ad eccezione di un manifestante che ha riportato lesioni superficiali. I dimostranti erano 2.000-2.500, tra cui un gruppetto di violenti che ha tentato di dar vita a un corteo non autorizzato. Alcuni individui a volto coperto hanno tentato di aggredire i poliziotti bersagliandoli con bottiglie, sassi e persino scarpe e altri oggetti lasciati per rendere omaggio alle vittime delle stragi di Parigi del 13 novembre.