Conferenza sul Clima di Parigi, Oms: “un’importante opportunità per proteggere la salute”

MeteoWeb

Nel 2012 sono stati 12 milioni i morti a causa di malattie legate all’inquinamento dell’aria, ovvero “il principale rischio ambientale per la salute”

Mancano solo due settimane alla Conferenza sul clima di Parigi, la cosiddetta Cop21, evento funestato dai tragici eventi terroristici accaduti a Parigi nei giorni scorsi. In vista dell’importante incontro, l’Organizzazione mondiale della Sanità ha sottolineato in un appello che i cambiamenti climatici stanno già causando decine di migliaia di morti ogni anno in tutto il mondo. E’ parere dell’Oms che questi decessi siano dovuti alle calamità atmosferiche, come ondate di calore e inondazioni, ma anche al degrado nella qualità dell’aria e ai riflessi dei cambiamenti climatici sull’approvvigionamento di acqua, cibo e sui servizi sanitari. “La Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici a Parigi (Cop21) offre un’importante opportunità non solo per raggiungere un accordo internazionale sui cambiamenti climatici ma anche per proteggere la salute delle generazioni presenti e future”, si legge in un comunicato dell’Oms, che nel 2012 ha stimato in 12 milioni il numero dei morti a causa di malattie legate all’inquinamento dell’aria, ovvero “il principale rischio ambientale per la salute”. Mettere in pratica interventi per ridurre le emissioni di gas serra e inquinanti potrebbe voler dire riuscire a salvare 2,4 milioni di individui ogni anno, ma solo se si riuscisse a ridurre il riscaldamento globale di 0,5 gradi celsius entro il 2050.