Cop21: “necessario istituire una Corte di Giustizia Ambientale”

MeteoWeb

Secondo il presidente dell’Ecuador, Rafael Correa è necessario istituire una Corte di Giustizia Ambientale utile a difendere i diritti dell’ambiente

La Conferenza del clima di Parigi ha avuto inizio e già sono diverse le proposte che emergono dal summit. Tra queste, l’istituzione di una Corte di Giustizia Ambientale per proteggere i diritti dell’ambiente. L’idea è del presidente dell’Ecuador, Rafael Correa, che ritiene questa l’unico strumento valido nella lotta al surriscaldamento globale. “Nulla, mi ascolti bene l’intero pianeta, nulla giustifica il fatto che esistano tribunali per proteggere gli investimenti, per pagare i debiti finanziari, e che non ne esistano invece per difendere la Natura e per obbligare a saldare i debiti ambientali”. “Questo corrisponde soltanto – continua Correa – alla logica perversa di privatizzare i profitti e socializzare le perdite, ma la Terra non lo sopporta piu'”. L’istituzione avrà lo scopo di punire “gli attentati ai diritti della Natura e stabilisca gli obblighi in tema di debiti ecologici e di consumo di beni ambientali”. “La crescita economica illimitata contrasta con la difesa del pianeta e non solo non e’ desiderabile, ma impossibile perche’ la tecnologia e l’efficienza ampliano si’ i limiti, pero’ non li eliminano”. Correa conclude affermando che è necessario “un trattato mondiale che proclami le tecnologie con cui mitigare le alterazioni del clima, e i rispettivi effetti, come beni pubblici globali, garantendone il libero accesso a tutti”.