Energie rinnovabili: il più grande impianto solare sarà costruito in Marocco

MeteoWeb

Il Marocco si prepara alla grande alla Conferenza sul Clima di Parigi: ha avviato la costruzione di quello che vuole diventare il più grande impianto solare del mondo

Manca poco alla Conferenza sul Clima che si svolgerà a Parigi, e ogni Paese si sta preparando nel modo che ritiene più opportuno. Tra questi il Marocco, che punta a presentarsi con un fiore all’occhiello davvero degno di nota: un complesso di impianti, con una superficie pari a quella della capitale Rabat, per una produzione di 580 Mw di energia, che garantirà al Paese nordafricano il fabbisogno energetico di un milione di abitazioni. La costruzione è già in atto a Ouarzazate, e si tratta del più grande impianto solare al mondo. Costato circa 9 miliardi di dollari, si chiamerà Noor, ovvero luce, e dovrebbe essere in grado di soddisfare, entro il 2020, metà del fabbisogno energetico del Marocco, utilizzando le sole energie rinnovabili. Attualmente il governo il Paese maghrebino è costretto a importare il 94% dell’energia che utlizza, e per questo si è deciso di sfruttare una delle principali risorse del paese, il sole appunto. L’impianto, che sorgerà quindi nel deserto del Sahara, dove in estate le temperature superano anche i 50°, è già stato costruito per un quarto del progetto, che comprende 500.000 specchi parabolici alti 12 m, disposti su 800 file, che seguono il sole per catturarne e concentrarne più possibile il calore e dunque l’energia.