Francia: Diesel non è il primo cane a morire nella lotta al terrore

MeteoWeb

Diesel non è il primo cane sacrificato nella lotta contro il terrore

Diesel era un cane pastore belga di 7 anni, ma non era solo questo, era anche un cane poliziotto, addestrato nella ricerca di esplosivi. Purtroppo, come noto, è stato ucciso questa mattina durante il blitz condotto dalla polizia francese a Saint Denis. Secondo i media, sarebbe stato mandato in avanscoperta nell’appartamento tra rue de la République e rue de Corbillon dove erano asserragliati i terroristi. L’animale sarebbe stato subito ucciso e secondo altre fonti sarebbe stato investito dall’esplosione provocata da una donna kamikaze.

Diesel non è il primo cane sacrificato nella lotta contro il terrore. Ricordiamo anche Akil, pastore tedesco di un anno e mezzo, ucciso da colpi di arma da fuoco 8 mesi fa durante l’operazione delle forze di sicurezza tunisine al museo del Bardo. Grandi onori per Akil, che al termine del bliz è stato portato via in barella mentre gli agenti lo hanno omaggiato con un lungo applauso in un picchetto d’onore improvvisato.