Il caffè: le infinite proprietà benefiche e cosmetiche di una bevanda eccezionale

MeteoWeb

Ricavato dalla torrefazione dei semi di alcune piante del genere Coffea, famiglia delle Rubiacee, il caffè deve molte delle sue proprietà benefiche alla caffeina ma non mancano i suoi sorprendenti effetti cosmetici

Il caffè è una bevanda ricavata dai semi provenienti da alcune piante del genere Coffea, della famiglia delle Rubiacee che, prima di essere utilizzati per produrre la bevanda, devono essere torrefatti, ossia sottoposti ad un riscaldamento di 200/220 gradi centigradi, in apposite macchine torrefattrici dove, continuamente agitati, vengono tenuti finché non assumono il caratteristico colore bruno-nerastro.

CAFFE'Il caffè divenne popolare in Europa a partire dal 1617, grazie ai mercanti veneziani che seguivano le rotte marittime che univano l’Oriente con Venezia e Napoli. Il merito va, in grandissima parte, al botanico Prospero Alpini, medico del console di Venezia in Egitto. La diffusione del caffè, però, comportò diverse problematiche religiose. Esso era considerato dai sacerdoti “la bevanda del diavolo” per via dei suoi effetti energetici ed eccitanti e, per questo, si fece pressione al Papa Clemente VIII affinchè ne vietasse l’uso. Ma il Papa sperimentò il caffè di persona, decidendo di “battezzarlo” come “bevanda cristiana”. Stando così le cose, il caffè divenne una bevanda da donare come simbolo d’amore o d’amicizia o in altre determinate circostanze. Tra il XVII e il XVIII, si diffuse in tutto il mondo occidentale e in America del Nord.La coltura venne esportata nel Centro-Sud America grazie ai marinai olandesi che, sbarcati sulle coste dello Yemen, si impadronirono di alcune piantine di caffè, iniziando a commercializzarlo.

CAFFE' 2Sebbene la pianta sia originaria della parte nord-occidentale dell’Asia, in particolare dello Yemen, l’America è ancora oggi la principale area di produzione di caffè. Tante le leggende che ruotano attorno ad esso. Una di queste vuole che Maometto venne dissetato e rinvigorito per mano dell’Arcangelo Gabriele da Allah. Dopo aver provato la bevanda sacra, il Profeta ripartì per grandi imprese. Segni del caffè sono presenti anche nei racconti biblici: nel Primo Libro dei Re si usa come merce di conciliazione dei “grani abbrustoliti” che erano una bevanda rinvigorente. Un’altra leggenda parla di un gigantesco rogo, propagatosi sui territori dell’Abissinia, ricchi di piante selvatiche. L’incendio fece espandere l’aroma del caffè a chilometri di distanza, ricreando una sorta di grande torrefazione naturale. Ma la leggenda più nota resta quella del pastorello dello Yemen Kaldi che, non vedendo arrivare le capre che sorvegliava, partì alla loro ricerca, ritrovandole agitatissime e piene d’energia. Incuriosito dal loro comportamento, le seguì, vedendo che erano attratte dalle bacche rosse di un arbusto molto abbondante in quella zona.

CAFFE' 4Il pastorello raccolse le bacche, portandole nel monastero di Chehodet dove i monaci, per capire il loro segreto, prepararono un decotto, lo bevvero e costatarono che riusciva a tenerli svegli anche durante le veglie di preghiera. Per questo motivo, chiamarono la bevanda “qahwa”, in memoria del sovrano persiano Kavus Kai, che sembra fosse asceso al cielo su un carro alato. Ma quali sono le eccezionali e infinte proprietà del caffè?Molte di esse sono dovute alla caffeina che, come noto, combatte l’azione di radicali liberi, aiuta la digestione, stimola l’utilizzo dei grassi accumulati per la funzione energetica (pertanto ha effetto dimagrante), ha una funzione anoressizzante, facendo avvertire, ai suoi consumatori, un senso di sazietà. Liberando teofillina, essa è, inoltre, utile a contrastare l’asma, a diminuire la facita, ad aumentare la vigilanza e la motilità intestinale. La presenza di acidi fenici nel caffè, previene l’aterosclerosi e i depositi di grasso nelle arterie, i polifenoli prevengono le malattie neurodegenerative (morbo di Parkinson).

CAFFE' 3Il caffè ha effetto vasocostrittore e lievemente analgesico, attenuando, ad esempio, il mal di testa, fa bene al fegato. Infatti, in proposito, è stato dimostrato che maggiore è il suo consumo e minore è la presenza, nel sangue, di GGT (gamma-glutamil transferasi), un indicatore di sofferenza epatica. Il caffè riduce il rischio di epatocarcinoma, previene il tumore all’endometrio, riduce l’iperinsulinemia, soprattutto nelle donne obese a rischio di tumore dell’endometrio, riduce il rischio di cancro all’intestino, di tumori alla laringe, alla faringe e di neoplasie del colon-retto. Tanti sono i suoi benefici in ambito cosmetico. Se avanza del caffè, utilizzatelo come risciacquo dopo lo shampoo per donare ai vostri capelli castani sfumature naturali e brillanti. Tenetelo in posa per 30 minuti, distribuendolo dalle radici sino alle punte prima di risciacquare. I fondi del caffè servono per l’effettuazione di massaggi sui capelli, rinforzandoli e contrastando la forfora.

caffeCome noto, la caffeina è diuretica, rappresentando un ottimo alleato contro la cellulite. Potete scaldare leggermente i fondi nel microonde, mescolandoli con un cucchiaio di olio d’oliva per ottenere un impasto da applicare sulle zone colpite dall’inestetismo. Avvolgete la parte da trattare con pellicola trasparente per 10/15 minuti per poi risciacquare. L’operazione va ripetuta per 2-3 volte a settimana. Un fondo di caffè, mescolato con olio di mandorle dolci, serve per fare un energico massaggio drenante sotto la doccia, mentre, mescolando alcune gocce di olio essenziale in una bacinella piena d’acqua, è possibile utilizzare i fondi per massaggiare calcagni e dita dei piedi, in modo da eliminare, durante il pediluvio, le fastidiose zone ruvide. Del caffè avanzato, diluito all’acqua della bacinella, è utile per arginare sudorazione e cattivi odori dei piedi. Con i fondi si possono effettuare scrub esfolianti per il corpo ma anche maschere viso,molto efficaci, per idratare, rassodare, eliminare le cellule morte e riattivare la circolazione.