Inquinamento in Sicilia: 3 nuovi laboratori mobili Arpa per Milazzo, Gela e Augusta-Priolo

MeteoWeb

Sono tre i nuovi laboratori mobili consegnati all’Agenzia regionale per la Protezione dell’Ambiente (Arpa) della Sicilia, che sono destinati al monitoraggio e controllo dell’inquinamento dell’aria nelle aree ad elevato rischio di crisi ambientale (Aerca), nelle province di Caltanissetta (polo petrolchimico di Gela), di Messina (raffineria di Milazzo) e di Siracusa (area industriale di Augusta- Priolo). Sono stati finanziati con i fondi Po-Fesr 2007-2013 e sono attrezzati con moderne e sofisticate strumentazioni per la misura delle concentrazioni delle sostanze presenti nelle emissioni diffuse e fuggitive derivanti dalle lavorazioni degli impianti industriali presenti nelle Aerca. I mezzi potranno operare anche in zone lontane da centri urbani e industriali essendo dotati di un gruppo elettrogeno che gli permette una sufficiente autonomia. I laboratori, che si aggiungono ad altri tre laboratori mobili gia’ in dotazione all’agenzia, consentiranno di migliorare il monitoraggio della qualita’ dell’aria effettuata tramite l’attuale rete regionale e le attivita’ di controllo dei siti industriali, al fine di una piu’ efficace tutela dell’ambiente e delle popolazioni nel territorio maggiormente soggetto ed esposto a fenomeni di inquinamento atmosferico.