L’aria fredda raggiunge l’Europa centrale, la neve imbiancherà anche Monaco e Praga

MeteoWeb

La massa di aria fredda artica marittima scivolata sull’Europa centro-occidentale, come da previsione, ha causato un brusco calo delle temperature e l’arrivo delle prime deboli nevicate di stagione fino a bassissima quota tra la Francia, la Germania, la Svizzera, l’Austria e la Repubblica Ceca. Addirittura sul nord della Francia nel corso della mattinata i primi fiocchi di neve sono scesi fino a quote prossime la pianure, lasciando appena un velo di bianco. Stamattina, poco dopo l’alba, una breve fiocchettata di neve si è vista pure sulla città di Lilla ed in altri distretti della Francia nord-orientale. In particolare nella regione di Nord-Pas-de-Calais dove le deboli nevicate sono riuscite anche a lasciare anche un piccolo accumulo sul terreno, imbiancato fugacemente campagne, boschi e i tetti delle abitazioni.

praga16Qualche fiocco di neve misto alla pioggia si è osservato anche sul vicino Belgio meridionale e in Olanda, ma ovviamente senza alcun tipo di deposito sul terreno visto le temperature ben al di sopra dei +0°C. Nelle prossime ore, specie dalla prossima notte, con la traslazione della saccatura artica verso levante, la neve dovrebbe imbiancare diverse città mitteleuropee posizionate a nord dell’arco alpino. In modo particolare città come Monaco di Baviera e la bellissima Praga sono a rischio imbiancata, per l’arrivo dei freddi venti da NO, in discesa dal mar del Nord, che ammasseranno una considerevole nuvolosità da “stau” lungo il versante settentrionale delle Alpi. Queste nuvole di carattere orografico daranno luogo a precipitazioni sparse che dato lo scivolamento della quota dello “zero termico”, fin sotto i 500-400 metri, assumeranno prevalente carattere nevoso fino a bassissima quota.