Lombardia: attivato il Nucleo Tecnico Operativo contro il rischio valanghe

MeteoWeb

La Regione Lombardia ha sottoscritto il Protocollo valanghe, che attiva il Nucleo Tecnico Operativo

Contro il rischio valanghe la Regione Lombardia ha attivato il Nucleo Tecnico Operativo. A confermarlo è stato l’assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione Simona Bordonali, che ha voluto così spiegare i motiv che hanno spinto la Regione a sottoscrivere il “Protocollo valanghe” insieme all’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente, alle province di Brescia, Bergamo e Sondrio, al centro NivoMeteorologico di Bormio, al Corpo forestale dello Stato e alle comunità montane interessate.Per l’assessore “Si tratta di un fondamentale strumento di collaborazione operativa per dare risposte tempestive e condivise, nel caso in cui forti nevicate possano determinare il distacco di valanghe mettendo a rischio strade, centri abitati e comprensori sciistici”. Il nucleo dovrà analizzare i luoghi a rischio valanga e cercare di mitigare, attraverso adeguate misure, il rischio. “Come negli anni scorsi  la Regione garantirà il coordinamento delle comunicazioni e delle informazioni tramite la Sala operativa regionale, che, su motivata richiesta, potrà mettere a disposizione l’elicottero regionale per sopralluoghi. Si sta inoltre valutando, per il prossimo anno, l’organizzazione di un corso specialistico – conclude Bordonali- in materia di neve e valanghe a beneficio degli operatori degli Enti sottoscrittori”.