Maltempo, dramma tra Calabria e Sicilia: picchi di 540mm, i fiumi stanno esondando. “Venite a salvarci”

MeteoWeb

Maltempo, situazione drammatica tra Calabria e Sicilia. Appelli dalle zone interne, completamente isolate, sui social network: “qui è un disastro, venite a salvarci”

Continua a piovere in modo incessante tra Calabria e Sicilia, stamattina soprattutto nelle zone meridionali della Calabria e su gran parte del territorio siciliano. La situazione è critica: purtroppo s’è registrata anche una vittima, in provincia di Reggio Calabria, a Taurianova, travolto dalla furia dell’acqua mentre era in auto con la figlia 17enne miracolosamente salvata dai passanti. La situazione è drammatica e sta peggiorando di minuto in minuto. Massima criticità per il fiume Ancinale, che a Chiaravalle Centrale, sulle Serre, nel cuore della Calabria ha registrato un valore idrometrico di 4,40 metri in rapido aumento. I danni sono gravissimi, non solo per le piogge eccezionali ma anche per i venti impetuosi e le violente mareggiate che stanno interessando gran parte di Calabria e Sicilia, eccezion fatta per lo Stretto di Messina che quando i venti arrivano da est è riparato dai rilievi dell’Aspromonte. A Ragonà, frazione di Nardodipace, è crollata un’abitazione e una famiglia è stata evacuata.

fiume piena (5)Gli accumuli pluviometrici delle ultime 36 ore, e cioè da quando venerdì sera ha iniziato a piovere, sono spaventosi. A Chiaravalle sono caduti 540mm di pioggia e continua a diluviare. Le vicine Serra San Bruno, Fabrizia e Mongiana viaggiano sui 350mm mentre più a sud in Aspromonte, nel Reggino, sono caduti in molte località oltre 200mm con picchi di 300mm sulla dorsale che separa la piana di Gioia Tauro e la locride. Accumuli abbondanti anche sulle coste, con picchi di 130mm sul litorale jonico e di 85mm a Reggio Calabria nello Stretto. Migliora, invece, la situazione nella Calabria centro/settentrionale dove tra venerdì e sabato sul Pollino erano caduti oltre 250mm di pioggia e sulla Sila oltre 200mm tra crotonese e catanzarese. Poco più di 80mm a Catanzaro città, circa 40mm a Crotone e 65mm a Lamezia Terme. Molte zone interne tra Serre e Aspromonte sono letteralmente isolate, e sui social network si rincorrono gli appelli: “venite a salvarci, qui è un disastro“.

frana enna maltempoIn Sicilia le precipitazioni più abbondanti stanno interessando il nord/est della Regione, dove la protezione civile ha correttamente lanciato l’allarme rosso. Sull’Etna sono caduti 400mm di pioggia e continua a diluviare: oltre i 2.300 metri è tutta neve, e alle alte quote ne sta cadendo moltissima. Picchi di oltre 100mm tra Peloritani e Nebrodi, nel messinese, con 135mm a Lipari sulle isole Eolie. A Catania fino al momento sono caduti 75mm di pioggia, a Palermo 57mm, a Messina 95mm, a Siracusa 25mm, a Trapani 20mm, a Ragusa 15mm, ad Agrigento 10mm. Il vento continua a soffiare impetuoso con raffiche di oltre 100km/h e pesantissime mareggiate nelle zone joniche. Nelle prossime ore continuerà a diluviare in modo intenso. Per monitorare la situazione in tempo reale, ecco le pagine del nowcasting: