Messina senz’acqua: 24 ore per riparare il bypass

MeteoWeb

Al momento oggetto d’attenzione è il bypass realizzato qualche giorno fa che collegava l’acquedotto dell’Alcantara a quello di Fiumefreddo

Secondo l’assessore regionale al Territorio e Ambiente, Maurizio Croce, “in 12-24 ore il bypass dovrebbe essere riparato, per l’altro bypass, quello nuovo lungo un chilometro, ci vorranno circa 15 giorni. La zona di Calatabiano era segnata dalla Protezione civile come ‘area bianca’ nel piano di dissesto idrogeologico quindi non a rischio e nessun ente locale aveva mai segnalato dei rischi sulla zona in questione e quindi non credo che potessimo intervenire. Abbiamo avuto come governo regionale un momento di crisi, per cui è stato difficile affrontare il problema. Il governo nazionale credo sia stato tempestivo quando la situazione è degenerata e si è capito che era grave“. Al momento oggetto d’attenzione è il bypass realizzato qualche giorno fa che collegava l’acquedotto dell’Alcantara a quello di Fiumefreddo. Al centro dell’azione della Protezione civile ci è invece la questione del nuovo bypass, che dovrebbe aggirare la montagna a Calatabiano e avere una portata più ampia di acqua.