Messina senz’acqua, Curcio: “una settimana di lavori, non ci sbilanciamo su quando tornerà”

MeteoWeb

Messina senz’acqua, il capo della protezione civile Fabrizio Curcio torna in città ma non si sbilancia sulla risoluzione dell’emergenza

“L’acqua tornera’ appena sara’ completato il bypass dopo di che ci sara’ un breve periodo di esercizio”. Il capo della protezione civile Fabrizio Curcio e’ a Messina per illustrare le soluzioni per superare dell’emergenza acqua che va avanti da 17 giorni. La soluzione e’ quella di un bypass con tubi flessibili ma occorre ancora tempo. “La stima dei lavori – afferma – e’ intorno ad una settimana, questo e’ l’ordine di grandezza ma non innamoriamoci delle date perche’ poi sappiamo che quando si tratta di lavori, sopratutto in zone cosi’ delicate, non sempre la progettazione esecutiva trova tutte le soluzioni sulla carta e qualche volta anche sul territorio si trovano delle sorprese. Riteniamo che tutte le strutture critiche e che siano di servizio- prosegue- devono essere in qualche modo ridondate, certamente la parte idraulica di una citta’ e’ molto delicata quindi penso che tutte l e citta’ dovrebbero avere un piano di riserva per i propri servizi essenziali”.

LaPresse/Andrea Di Grazia
LaPresse/Andrea Di Grazia

Sui lavori che saranno eseguiti e’ intervenuto il commissario per l’emergenza Calogero Foti:”Si sta intervenendo con una soluzione alternativa per consentire il ripristino della condotta attraversando un tratto che e’ andato in crisi- spiega- dopo di che sara’ sistemato il versante e si provvedera’ a definire l’intervento di ripristino della condotta esistente affinche’ si possa ridare la piena funzionalita’ di afflusso idrico attraverso la condotta di Fiumefreddo ai cittadini”.Sui tempi non si sbilancia:”abbiamo parlato di circa una settimana meno tempo possiamo impiegare e meno ne impiegheremo pero’ e’ un lavoro complesso che si fa all’interno di un corpo in frana”. E sui rischi di questa soluzione:” Da domani ci saranno i primi interventi di terrazzamento poi di sistemazione del versante – prosegue- c’e’ un doppio sistema di monitoraggio che puo’ evidenziare con esattezza il movimento eventuale della frana, stiamo cercando di sviluppare nel piu’ breve tempo possibile dei lavori approfittando del clima favorevole quindi siamo protesi a superare questa situazione di criticita’ nel modo migliore”.