Olbia: 60enne finisce in ospedale a causa di un’intossicazione da funghi

MeteoWeb

Un 60enne finisce in ospedale a causa di un’intossicazione, causata dal consumo di un fungo crudo

E’ periodo di funghi e molti sono i casi di intossicazione che riguardano sia persone esperte che meno esperte. Ieri notte, un sessantenne di Tempio Pausania, in provincia di Olbia è finito in ospedale proprio per questo motivo. Questo è il 28esimo caso accertato dall’Asl di Olbia. La vittima si è presentata intorno alle 23, al Pronto Soccorso dell’ospedale “Paolo Dettori” di Tempio Pausania con sintomi, che hanno particolarmente interessato l’apparato gastrointestinale: vomito, dissenteria e dolori addominali. I sintomi sono stati causati dal fungo “Russula”, che la vittima qualche ora prima aveva mangiato crudo. I quattro amici, che avevano consumato con lui questo alimento; nonostante i dolori addominali dovrebbero avere condizioni di salute stazionarie. L’Asl di Olbia sconsiglia vivamente di consumare il fungo Russula crudo, di cui solo alcune specie sono commestibile. i micologi infatti precisano che “è difficile, anche per un occhio esperto, determinare e identificare la specie corretta: consumandolo, soprattutto crudo, si corrono grossi rischi”.