Previsioni Meteo, piogge “diffuse e intense” al Sud: il bollettino dell’aeronautica militare per oggi e domani

MeteoWeb

Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di oggi e domani

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: area depressionaria su i mari meridionali determina tempo perturbato al sud, mentre un altro sistema nuvoloso in ingresso sul Mediterraneo occidentale si dirige verso il nostro Paese. Tempo previsto fino alle 24 di oggiNord: nuvolosita’ alta e poco consistente su tutte le regioni. Nubi un po’ piu’ compatte sulle aree alpine, specie centro-occidentali, risultando associate a nevicate sparse sulla Valle d’Aosta e sui rilievi di confine di Piemonte e Lombardia. Non manchera’ qualche nevicata anche sul Trentino Alto Adige, piu’ frequente poi nella notte, e localmente anche sull’Appennino emiliano mentre locali deboli piogge interesseranno nella seconda parte della giornata il levante ligure.

aeronautica militare1Centro e Sardegna: nubi in transito sulle regioni peninsulari, piu’ compatte su Toscana, Marche ed Abruzzo. Nel corso del pomeriggio rovesci diffusi interesseranno l’area costiera centrale della Toscana, mentre locali piogge sono attese dalla serata sulle coste laziali e successivamente sull’Abruzzo. Molte nubi sulla Sardegna con precipitazioni sui settori occidentale e settentrionale dell’isola e dal pomeriggio-sera anche sul resto della regione. Sud e Sicilia: condizioni di deciso maltempo con precipitazioni diffuse e intense, specie tra Sicilia tirrenica, Calabria e Puglia salentina. Seguira’ un temporaneo miglioramento poi ancora un nuovo peggioramento a partire dal settore tirrenico. Cielo prevalentemente nuvoloso sulle altre zone con deboli piogge sulla Campania, Basilicata e resto della Puglia in attenuazione dal pomeriggio. Temperature: in generale diminuzione piu’ sensibile sulle regioni del sud. Ventidai quadranti settentrionali da burrasca a burrasca forte su Sicilia, Sardegna e Calabria in successiva estensione a Puglia, Molise, Abruzzo e Marche. Deboli variabili sulle altre zone del Paese. Mari:molto agitato lo stretto di Sicilia e lo Ionio meridionale; agitato il mare e canale di Sardegna, il Tirreno meridionale, Ionio settentrionale e adriatico meridionale; poco mosso l’alto Adriatico e Tirreno settentrionale; da mossi e molto mossi i restanti bacini.

aeronautica militareIl Servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: prevalenza di spazi soleggiati eccezion fatta per il triveneto e Romagna interessati dal transito di nuvolosita’ media diffusa ma poco consistente fino al tardo pomeriggio. Locali addensamenti saranno ancora presenti sui rilievi di confine e sull’Appennino emiliano con possibili deboli fenomeni. Centro e Sardegna: a parte parziali aperture su Toscana ed alto Lazio la giornata evolvera’ all’insegna della nuvolosita’ diffusa con precipitazioni associate anche a carattere di rovesci e locali temporali. I fenomeni risulteranno localmente intensi dal tardo pomeriggio sull’Abruzzo con quota neve intorno ai 300-500 metri. Sud e Sicilia: persistono condizioni di maltempo su gran parte delle regioni con nuvolosita’ diffusa e compatta e con precipitazioni che potranno assumere anche un carattere intenso al mattino sulla Sicilia meridionale e tra Campania e Calabria, e nel pomeriggio su Molise e Puglia garganica. Quota neve intorno ai 500-600 metri. Temporanea attenuazione dei fenomeni in serata su Sicilia ionica e bassa Calabria. Temperature: minime in calo al sud, in aumento nulle regioni nord-orientali, sulla Romagna, Umbria e regioni centrali tirreniche; senza variazioni di rilievo altrove; massime in calo su Valle d’Aosta, arco alpino ed al centro sud, con l’esclusione della Puglia salentina dove risulteranno il lieve aumento. Ventideboli settentrionali al nord ma con rinforzi sulla Liguria; in prevalenza settentrionali forti di burrasca sulle due isole maggiori e regioni adriatiche centrali; da moderati a forti dai quadranti meridionali al sud; da deboli a moderati settentrionali sulle restanti regioni. Marida molto agitati a grossi il mar e canale di Sardegna e lo stretto di Sicilia; da molto mossi ad agitati gli altri mari con moto ondoso in ulteriore aumento.