Santa Cecilia ed il suo legame con la musica

MeteoWeb

Secondo l’interpretazione più plausibile il legame di Santa Cecilia con la musica è legato ad un’errata interpretazione dell’antifona di introito della messa nella festa della Santa e non di un brano della Passio

Nel Primo Medioevo, Santa Cecilia era accompagnata solo dai simboli del martirio ( una palma e una corona). Solo a partire dal XV, iniziò ad essere raffigurata con un organo portativo. Già nel celebre dipinto di Raffaello “ L’estasi di Santa Cecilia” (1516-1517), la Vergine Martire è rappresentata con un organo portativo in mano.

SANTA CECILIA 2Per convenzione comune, però, nella maggior parte delle immagini, viene rappresentata seduta all’organo, spesso circondata da molti angeli che ne ascoltano, rapiti, le musiche, accompagnandola con strumenti musicali e con le loro candide voci. Ma a cosa si deve il legame di Santa Cecilia con la musica? Il motivo alla base di questo collegamento è incerto. La spiegazione più plausibile è quella di un’errata interpretazione dell’antifona di introito della messa nella festa della Santa e non di un brano della Passio, come talvolta si afferma. Il testo di tale canto in latino sarebbe: “Cantantibus organis, Cecilia virgo in corde suo soli Domino decantabat dicens: fiat Domine cor meum et corpus meum immaculatum ut non confundar” (“Mentre suonavano gli strumenti musicali, la vergine Cecilia cantava nel suo cuore soltanto per il Signore, dicendo: Signore, il mio cuore e il mio corpo siano immacolati affinché io non sia confusa”).

SANTA CECILIA COPPer dare un senso al testo, tradizionalmente lo si riferiva al banchetto di nozze di Cecilia: “Mentre gli strumenti musicali (profani) suonavano, Cecilia cantava a Dio interiormente”. Da qui il passo ad un’interpretazione ancora più travisata fu breve: “Cecilia cantava a Dio… con l’accompagnamento dell’organo”. A partire dal XV secolo si cominciò, allora, nell’ambito del Gotico cortese, a raffigurare la Santa con un piccolo organo portativo in mano. In realtà i codici più antichi non riportano questa versione dell’antifona e neanche quella che inizierebbe con Canentibus, sinonimo di “Cantantibus”, bensì: “Candentibus organis, Caecilia virgo…”.

SANTA CECILIA 1Secondo quest’ultima versione, gli organi non sarebbero strumenti musicali ma strumenti di tortura e l’antifona descriverebbe Cecilia che “tra gli strumenti di tortura incandescenti, cantava a Dio nel suo cuore”. L’antifona non si riferirebbe, quindi, al banchetto di nozze ma al momento del martirio. Nel XIX secolo, dedicato alla Santa, sorse il Movimento Ceciliano, che intendeva restituire dignità alla musica liturgica, sottraendola all’influsso del melodramma e dalla musica popolare. Sotto il nome di Santa Cecilia sorsero scuole, associazioni e periodici.