Tromba d’aria Veneto: richiesto l’intervento per il ripristino dei danni

MeteoWeb

Qualche mese fa, una tromba d’aria colpì la zona del vicentino causando diversi danni, è stato richiesto l’intervento per il ripristino dei danni

Il 14 settembre, una tromba d’aria ha colpito le zone di Vicenza. A farne le spese, in particolar modo, diverse aziende agricole, che hanno subito diversi danni oltre ad alcune stalle e altri ambienti rustici che sono stati completamente distrutti. Questo ha fatto si venisse avanzata la richiesta di usufruire degli indennizzi del fondo di solidarietà nazionale.La Giunta della Regione Veneto ha già approvato la richiesta, in cui è confermata l’eccezionalità degli eventi atmosferici che sarà a breve inviata al Ministero per le politiche agricole, nella speranza che questi attivi gli interventi previsti dal decreto legislativo 102/2004, che prevedono il ripristino dei danni subiti dalle aziende di via Filzi, via Roma, via Cassola, via Bonaventura, via Baggi, via Andriolo, in comune di Rosà, e di via Santa Teresa e via Olmi, in comune di Schiavon. “Con il provvedimento assunto – sottolinea Giuseppe Pan, assessore all’agricoltura  – la Regione Veneto ha delimitato l’area interessata, individuando a Rosà e a Schiavon le località più colpite. Se il ministero accoglierà la richiesta della Regione e predisporrà il decreto di declaratoria, le imprese agricole di Rosà e Schiavon danneggiate che rientrano nei presupposti di legge e ricadono nelle zone individuate, possono presentare richiesta di intervento allo Sportello unico agricolo AVEPA di Vicenza, entro il termine perentorio – conclude- di 45 giorni dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del decreto di declaratoria del Ministro”.