Cachi: alla scoperta delle loro straordinarie virtù benefiche

MeteoWeb

Appartenenti alla famiglia delle Ebenacee, i cachi sono ricchi di virtù benefiche: proteggono e rinforzano il sistema immunitario, sono energetici, lassativi o astringenti, aiutano la pelle a rimanere elastica e tonica

I cachi, scientificamente noti come Diospyros Kaki, sono i frutti dell’albero del cachi, appartenente alla famiglia delle Ebenacee. Tante sono le loro proprietà benefiche. I cachi, infatti, contrastano stanchezza, stress psico-fisico e inappetenza, proteggono e rinforzano il sistema immunitario, proteggono l’organismo dalle infezioni alle vie respiratorie, da raffreddori e virus intestinali, contengono zuccheri semplici, facilmente assorbibili, fornendo rapidamente energia, pertanto sono ideali per chi pratica attività sportive.

CACHI FRUTTO 1Inoltre, hanno proprietà epatoprotettrici, sono consigliati in caso di cure antibiotiche, contrastano l’invecchiamento cellulare grazie al betacarotene, sono antitumorali grazie all’acido betulinico. Se maturi, i cachi sono lassativi e diuretici, per cui utili in caso di stitichezza per via del loro contenuto di fibre; mentre se immaturi, sono, al contrario, astringenti. I cachi, inoltre, contengono potassio, indispensabile per la regolarizzazione del PH sanguigno, della pressione arteriosa e dell’attività muscolare; calcio, importantissimo per le ossa, fosforo, componente di importanti catene proteiche e lipidiche, selenio, prezioso antiossidante. I frutti, oltretutto, aiutano la pelle a rimanere elastica e tonica e sono consigliati in caso di acne.

CACHI FRUTTOAlcune curiosità: il legno della loro pianta viene impiegato per la produzione di mazze da golf per via della sua durezza e resistenza e, dopo l’esplosione atomica di Nagasaki, dato che sopravvissero solo alcuni alberi di cachi, essi sono considerati il simbolo di pace. Secondo alcune tradizioni contadine, invece, è possibile prevedere come sarà l’inverno attraverso la lettura dei semi dei cachi. Tradizioni a parte, alcuni consigli per l’acquisto: accertatevi che i cachi siano integri e sodi. Se acquistate frutti acerbi, poneteli su un vassoio di cartone, distanziati tra loro, conservandoli in un luogo asciutto e buio, fino a completa maturazione.

CACHI FRUTTO 3I frutti maturi, invece, vanno conservati nella parte meno fredda del frigorifero, non oltre i 3 giorni, altrimenti si innestano delle fermentazioni che ne alterano il sapore e il valore nutrizionali. I cachi si consumano senza buccia. Il modo migliore è aprirli a metà e gustarli aiutandosi con un cucchiaino. Inoltre si prestano a numerose preparazioni dolci, dalla mousse alle crostate. I frutti sono sconsigliati ai diabetici e agli obesi.