Caldo folle per dicembre in Trentino: anomalia pazzesca, allarme incendi

MeteoWeb

Clima secco e mite in Trentino Alto Adige, eppure sulle piste innevate artificialmente si può sciare

Anche in Trentino ci sono tutti i segnali meteo che fanno prevedere un inizio d’inverno decisamente anomalo: clima secco, niente piogge e la neve che per ora resta un miraggio. Eppure per gli amanti dello sci la stagione e’ gia’ iniziata con il ponte dell’Immacolata che ha fatto registrare piste affollate, seppure grazie all’innevamento programmato. Gia’ a novembre erano stati registrati fenomeni meteo da record con un numero di giorni piovosi pari allo zero, come nel 1921 e nel 1924. E anche l’andamento delle temperature, sia massime che minime, e’ risultato quasi sempre superiore ai valori medi, con punte di venti gradi. Ora, con l’inizio di dicembre, le minime di sono abbassate, ma nulla fa prevedere una rapida inversione di tendenza. La situazione sul fronte della siccita’ e’ cosi’ anomala che la Provincia di Trento ha emanato un decreto con cui si invita alla prudenza per scongiurare possibili incendi boschivi nei pressi degli impianti di risalita e delle piste da sci. Roghi che sarebbero difficili da spegnere a causa delle difficolta’ a raggiungere le aree con uomini e mezzi