Clima, gli attivisti delusi a Parigi: proteste show in strada [FOTO]

/
MeteoWeb

La Conferenza Onu sul Clima fatica a trovare un accordo finale, e su alcuni punti ha gia’ dato un verdetto che molti giudicano “al ribasso”. In risposta, la societa’ civile francese e internazionale alza la voce, a suon di clamorose proteste simboliche. I primi ad agire, stamattina, sono stati gli attivisti di Greenpeace Francia, che hanno invaso la place de l’Etoile, intorno all’arco di Trionfo, dipingendo con “eco-pittura gialla” la grande rotonda e le strade che da li’ si diramano per disegnare un grande sole e chiedere cosi’ “un futuro di energie rinnovabili”. L’immagine, spiegano, “durera’ per tutto il resto della conferenza e sara’ visibile dall’aria quando a fine settimana i leader voleranno via da Parigi”, per sollecitarli a dire basta ai combustibili fossili. Si e’ invece affidato alla stampa il collettivo americano Avaaz, con una pagina pubblicitaria sul prestigioso International New York Times in cui i leader protagonisti della Cop 21 in tenuta da cavalieri jedi, sfruttando il clamore intorno all’imminente uscita dei nuovi episodi della saga di Star Wars. L’immagine e’ accompagnata da uno slogan perentorio: “Accordo climatico. 100% pulito, dovete decidere”. Punta ancora piu’ in altro la rete 350.org, attiva in particolare nella promozione del disinvestimento dalle energie fossili. In un messaggio diffuso stamattina, invita gli attivisti a ritrovarsi domani sugli Champs Elyse’es, nonostante lo stato di emergenza che ancora vieta le manifestazioni a Parigi, e creare una ‘linea rossa’ lungo l’intera strada, a simboleggiare la frontiera che non dovrebbe essere superata. Una versione ridotta della ‘linea’ e’ stata organizzata oggi pomeriggio all’interno dell’area in cui si svolge la Conferenza, con decine di militanti schierati che battevano le mani e scandivano slogan a gran voce.