Cop21, Galletti: “l’accordo sottoscritto in Europa rimarrà sempre vincolante”

MeteoWeb

Il ministro dell’Ambiente Galletti assicura che, aldilà di come finirà la Cop21, l’accordo sottoscritto in Europa sarà sempre vincolante

Secondo giorno di Cop21 e prime dichiarazioni a caldo dei ministri impegnati nella risoluzione dei cambiamenti climatici. Tra questi, Gian Luca Galletti ministro dell’Ambiente, che durante un’intervista per Sky TG24 HD ha dichiarato che l’Italia “a Parigi avendo già sottoscritto un accordo vincolante all`interno dell`Europa. Anche se l`accordo a livello globale non fosse vincolante, l`accordo che abbiamo sottoscritto con i 28 paesi europei lo rimarrebbe“. Dalla Cop21 è possibile che, arrivi un accordo vincolante, ma è necessario creare un processo di verifica e di controllo costante degli obbiettivi prefissati a Parigi. “I punti in discussione sono essenzialmente tre: il primo è il target che vogliamo raggiungere, che oggi sappiamo essere ancora insufficiente: se tutti i paesi facessero ciò che si sono impegnati a fare, ancora non raggiungeremmo l`obiettivo finale, ovvero mantenere il surriscaldamento del pianeta sotto i due gradi: bisogna essere ancora più ambiziosi di quello che siamo stati finora. La seconda cosa è che l`accordo sia vincolante e la terza è il sistema di monitoraggio e controllo per gli impegni che andiamo a prendere. Serve un sistema di governance che ci permetta – conclude Galletti – di monitorare con dati certi quello che ogni paese sta facendo e come ridefinire gli obiettivi. Questi sono i tre punti fondamentali da sciogliere a Parigi oltre a quello della mobilitazione delle risorse“.