Cop21: Ue, Africa, Caraibi e Pacifico chiedono accordo giuridicamente vincolante

MeteoWeb

Serve, inoltre, un meccanismo di revisione quinquennale “per aumentare gli sforzi individuali e collettivi in modo appropriato”

L’accordo che sarà raggiunto al termine della Conferenza Onu per il Clima in corso a Parigi dev’essere “giuridicamente vincolante, inclusivo, giusto, ambizioso, sostenibile e dinamico“, con “un obiettivo a lungo termine chiaro e operativo in linea con la scienza”, un meccanismo di revisione quinquennale “per aumentare gli sforzi individuali e collettivi in modo appropriato” e un “sistema di trasparenza e verifica per seguire i progressi nel rispetto degli impegni nazionali”. E’ questo, in sostanza, che chiedono in una nota congiunta l‘Unione Europea e il gruppo di 79 Stati di Africa, Caraibi e Pacifico (Acp).