Giubileo, anno Santo della Misericordia: diversi eventi tra tecnologia e ambiente

MeteoWeb

Domani avrà inizio l’Anno Santo della Misericordia, in cui negli eventi della serata sarà data attenzione anche ai cambiamenti climatici

Domani avrà inizio l’Anno Santo della Misericordia, indetto da Papa Francesco con la bolla ” Misericordiae Vultus” dell’11 aprile. La giornata avrà inizio con la messa del Pontefice, che si svolgerà per la prima volta in piazza, che sarà aperta ai fedeli già alle prime luci del mattino. Successivamente, Papa Francesco saluterà i capi-delegazione nella cappella della Pietà in Vaticano e il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. L’apertura della porta avverrà dopo la messa e la lettura di alcuni brani della quattro costituzioni conciliari e due brani di Unitatis redintegraatio sull’ecumenismo e Dignitatis humanae sulla libertà religiosa. L’apertura della porta avverrà alle 11 e il Papa sarà il primo ad attraversarla, seguito da cardinali, vescovi, sacerdoti, religiosi e laici. Dopo la processione fino alla tomba di Pietro, alle 12 il Papa reciterà l’Angelus. L’evento seguito in mondovisione vedrà il contributo tecnologico di aziende come la Sony, Eutelsat, Globecast e Dbw Communication. Le riprese riguarderanno l’interno e l’esterno della Basilica e vedrà l’utilizzo di 19 camere 4K e 3 mezzi mobili. Alle 16, avrà inizio il tributo all’Immacolata concezione in piazza di Spagna e il Papa si recherà alla Basilica di Santa Maria Maggiore, per un omaggio alla Madonna. La giornata si concluderà in piazza san Pietro con una rappresentazione dal titolo “Fiat lux: illuminating our common home“, dove saranno proiettate diverse fotografie anche sui cambiamenti climatici. L’evento si ispira all’enciclica Laudato si, che vuole proporre la bellezza del creato, soprattutto in occasione della Cop21.