Previsioni Meteo, il 2015 si concluderà con l’alta pressione: niente piogge e nevicate. A inizio gennaio invece…

MeteoWeb

Le Previsioni Meteo del Centro Epson per i prossimi giorni: ancora bel tempo e caldo per 4 giorni

L’alta pressione ci accompagnerà fino alla fine di questo 2015, tenendo lontane le piovose correnti atlantiche: ancora per un paio di giorni- spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo- la situazione sarà caratterizzata dall’assenza di piogge o nevicate, temperature relativamente miti, molte nebbie nelle ore notturne e il primo mattino ed emergenza smog in quasi tutte le principali città e aree industrializzate. Quando arriveranno piogge degne di nota e capaci di ripulire l’aria? Le ultime proiezioni del Centro Epson Meteo indicano come scenario più probabile (anche se con indice di affidabilità ancora basso e pari a 65) quello che vede a partire dal 2-3 gennaio la ritirata dell’alta pressione e l’inizio di una fase in cui il passaggio di correnti atlantiche più umide potranno riportare precipitazioni su alcuni settori del nostro Paese. In ogni caso, nelle giornate tra fine anno e l’inizio del nuovo anno, si assisterà ad un calo delle temperature in particolare al Nord, lungo l’Adriatico e sulle regioni meridionali, legato all’afflusso di correnti più fredde da est.

imagesOggi previsto cielo da poco nuvoloso a nuvoloso su Calabria e Sicilia, comunque senza piogge di rilievo, salvo residue e occasionali precipitazioni sulla Sicilia orientale. Nebbie dense e fitte o strati di nubi basse in Val Padana e lungo l’Adriatico: persistenti anche nelle ore centrali della giornata su Val Padana centro-orientale, in parziale dissolvimento lungo il settore adriatico. Per il resto cielo sereno o poco nuvoloso. Temperature massime senza grandi variazioni, sempre miti in gran parte del Paese. Venti deboli, localmente moderati da nord su basso Adriatico e mar Ionio. Lunedì tempo stabile e generalmente soleggiato sulla maggior parte delle regioni. Le nebbie saranno presenti soprattutto la notte e il mattino su tutta la Valle Padana, nelle valli di Toscana e Umbria e lungo l’Adriatico (qui, alternate a strati di nubi basse). Nebbie che persisteranno anche di giorno nei settori della Valle Padana lungo il corso del Po e lungo le coste dell’alto Adriatico: altrove tenderanno a dissolversi. Nuvolosità bassa e stratificata in intensificazione nel corso della giornata lungo le coste della Liguria e dell’alta Toscana. Temperature senza grandi variazioni, qualche debole gelata al Nord. Venti localmente moderati settentrionali su mare Adriatico, mar Ionio e di Scirocco su mare e canale di Sardegna.

EUMETSAT_MSG_RGB-12-12-9i-segment14Quella di martedì 29 sarà una giornata con tempo molto simile alle precedenti. Quindi con nebbie diffuse sulla Val Padana e nelle valli del Centro, più intense al mattino. Annuvolamenti di tipo basso su Liguria, Toscana, Calabria tirrenica e sud Sardegna. Temperature senza grandi variazioni, venti moderati da nordovest sul basso Adriatico e per lo più deboli altrove. Mercoledì 30 la nostra Penisola comincerà ad avvertire l’influenza delle correnti più fredde provenienti da est. Come conseguenza, aumenterà la nuvolosità in Emilia e sulle regioni del versante adriatico, e le nebbie diminuiranno, fino quasi a scomparire. L’ultimo giorno dell’anno sarà una giornata probabilmente all’insegna di sole su molte regioni italiane (un po’ di nubi in particolare al Sud e sulle Isole), ma le temperature saranno più consone alla stagione: particolarmente sensibile il calo che si avvertirà sul versante orientale dell’Appennino, sulla Puglia e sulla Basilicata. L’inizio del nuovo anno, quindi, comincerà con temperature più consone alla stagione e probabilmente senza le nebbie. Nelle giornate successive le correnti occidentali potrebbero portare, almeno su alcune parti del territorio nazionale, piogge con nevicate in montagna.