Salute: scoperto il farmaco per il diabete in grado di contrastare la gestosi

MeteoWeb

Un gruppo di ricercatori ha scoperto che la metformina è in grado di combattere la preeclampsia o gestosi, che colpisce una gravidanza su venti, dopo le 20 settimane e uccide 70mila donne all’anno

La metformina potrà presto essere usata per combattere la preeclampsia. Cioè? La metformina è un comune farmaco utilizzato per trattare il diabete. La preeclampsia o gestosi è invece una condizione letale che colpisce una gravidanza su venti. Questa patologia compare nella seconda parte della gravidanza, dopo le 20 settimane e uccide circa 70mila donne ogni anno nel mondo. Gli scienziati del Translational Obstetrics Group e dell’University of Melbourne hanno scoperto che, la metformina blocca il rilascio di tossine dalla placenta, prima causa di preeclampsia. Non solo, il farmaco è in grado di risanare i vasi sanguigni danneggiati dalla malattia. “E’ una scoperta importante, perche’ la metformina si e’ gia’ dimostrata sicura per le donne incinte e per la prole, per via del suo uso contro il diabete“, spiega la responsabile dello studio Fiona Brownfoot all’American Journal of Obstetrics and Gynecology. Il farmaco potrà essere usato in paesi poveri, dove si contano un maggior numero di morti da preeclampsia. “Costa molto poco ed e’ in pillole, quindi non c’e’ bisogno di refrigerazione per conservarlo, il che significa che e’ perfetta per il Terzo Mondo“, aggiunge Brownfoot. Molto spesso le donne, ricoverate per controlli, in caso di condizione troppo rischiosa sono costrette a partorire mettendo a rischio anche la vita stessa del neonato. La metformina aveva già destato interesse negli scienziati. Infatti, un gruppo di ricercatori australiani aveva scoperto, qualche tempo fa, la capacità del farmaco di prevenire il cancro uterino nelle donne con cancro al seno.