Tecnologia: sviluppato lo strumento che legge nella mente

MeteoWeb

Alcuni ricercatori hanno sviluppo uno strumento capace di leggere nella mente di un moscerino almeno per il momento

Vi piacerebbe leggere nella mente del vostro compagno o di un vostro familiare o amico? Sembra che, un ulteriore passo in avanti sia stato fatto. Infatti, i neuroscienziati della Northwestern University sono riusciti a leggere nella mente di un moscerino, creando un strumento in grado di visualizzare le conversazioni che avvengono tra i neuroni mentre svolgono un’azione o un’esperienza sensoriale. Lo studio, pubblicato sulla rivista “Nature Communications“, si è concentrato su tre sistemi sensoriali del moscerino. Per osservare il tipo di connessione tra i neuroni, che si svolgeva durante un’azione, gli scienziati hanno evidenziato con molecole fluorescenti i diversi neuroni. La durata e la resistenza del segnale fluorescente ha permesso agli scienziati di studiare l’attività del cervello dopo il fatto, riuscendo così a predire se il moscerino avesse caldo o freddo prima dell’attività. “Gran parte dell’attività del cervello avviene a livello delle sinapsi, attraverso le quali i neuroni ‘parlano’ tra di loro“, spiega Marco Gallio, coordinatore dello studio. “La nostra tecnica consente di vedere che le sinapsi sono state impegnate in una qualche comunicazione durante un particolare comportamento o un’esperienza sensoriale. Si tratta di una possibilità retrospettiva unica”.