David Bowie: il duca bianco futurista si è ibernato?

MeteoWeb

Una premessa è necessaria. Nulla di complottistico, come accade per le rock star, da Elvis Presley a John Lennon e Michael Jackson. Solo considerazioni quasi omaggio a uno dei più grandi artisti contemporanei, inventore del rock futurista spaziale, sogno di un fan di rivederlo cadere sulla Terra, riprendere la sua fantastica opera d’arte. Opera d’arte ancora vivente, in ogni caso: alcune X che emergono in queste ore sul suo addio al mondo, forse celano semplicemente per certe coincidenze, un mistero molto semplice e terrestre, umano troppo umano. Oppure forse davvero esiste un segreto clamoroso, ma neppure fantascienza in certo senso, possibilità e potenzialità concrete suffragate dal mondo stesso della ricerca scientifica d’avanguardia e certe sue applicazioni recenti.

LaPresse/Reuters
LaPresse/Reuters

Un saluto alla vita programmato. David Bowie è scomparso, tornato poeticamente su Marte, il giorno dopo praticamente il suo 69° compleanno e l’uscita ufficiale del suo ultimo disco, Blackstar, l’8 gennaio scorso. Uscita in questa precisa programmata già da diversi mesi, ancora nell’autunno 2015, quando Bowie lanciò il video trailer per Blackstar, un video o corto di ben 10 minuti dal titolo omonimo. In queste ore il regista che ha curato gli ultimi video di David Bowie, tra le righe, ha lasciato intendere qualcosa di pianificato in tali coincidenze. Una scelta intenzionale dell’artista, dopo le ultime diagnosi sul tumore che l’ha ucciso: ovvero, in previsione di mesi futuri destinati a spegnerlo ma altamente dolorosi e insopportabili umanamente, la scelta deliberata, eutanasia volontaria, di sconfiggere almeno per un giorno (we can be heroes just for one day cantava nel suo hit capolavoro Heroes) la morte, beffandola e suicidandosi per via medica anzitempo. Pare che sia morto inoltre a New York e non a Londra, la famiglia ha chiesto una privacy speciale per il funerale dalla notizie imprecise, pare già cremato. in gran segreto e senza familiari e amici.., un fotografo ha postato l’ultima immagine ufficiale di Bowie, provato certamente, ma in piedi, in perfetto look, tipo L’Uomo che cadde sulla Terra, persino straordinariamente sorridente, sempre l’8 gennaio, giorno del suo compleanno e dell’uscita dell’ultimo disco, Blackstar. Album e video intrisi di messaggi da brividi sulla sua malattia e a ben vedere, forse qualcosa d’altro.

LaPresse/Reuters
LaPresse/Reuters

Il segreto di Lazarus. L’ultimissimo video in assoluto di David Bowie è Lazarus; fin dal titolo e il significato iconico e storico, al di là della coreografia sconcertante e commovente, David Bowie cieco su un letto di ospedale, fa azzardare infine una ipotesi clamorosa ma non impossibile. Lateralmente sorprendono anche i tweet del Vaticano e le dichiarazioni di Frati Francescani che hanno salutato David Bowie con grande bellezza. Forse non solo per l’omaggio a Lazarus e la Resurrezione. In ambito scientifico, una delle scienze di punta emergenti è la cosiddetta Crionica e o ibernazione umana, con la promessa futura di una resurrezione concreta, quando la tecnologia potrebbe permetterlo. Tali scienze sono collegate notoriamente al cosiddetto Transumanesimo, movimento internazionale futuristico che vanta tra i suoi aderenti grandi nomi della cultura scientifica e medica contemporanea. Movimento probabilmente conosciuto da David Bowie, noto amante del futurismo. Max More ad esempio, tra i fondatori del Transumanesimo internazionale, non a caso ha fondato una struttura clinica crionica negli Stati Uniti, operativa da diversi anni. Anche in Russia qualcosa di analogo. David Bowie si è ibernato? Forse nel 2101 (un secolo dopo 2001 Odissea nello Spazio di Kubrick, celebrato da David con Space Oddity- e David il nome dell’astronauta, e nel film in primo piano le scene crioniche per il lungo viaggio verso Giove) il Duca Bianco cadrà nuovamente sulla Terra!

Roberto Guerra