Esposizione alle fibre di amianto, si apre domani il maxi-processo all’Olivetti

MeteoWeb

Domani a Ivrea avrà inizio il maxi-processo per i 12 casi di morte di ex lavoratori della Olivetti che sarebbero stati causati dall’esposizione alle fibre di amianto. Diciassette gli imputati: nell’elenco Carlo De Benedetti, che fu amministratore delegato e presidente del gruppo fra il ’78 ed il ’96; il fratello Franco, senatore per tre legislature, l’imprenditore Roberto Colaninno ed il manager ed ex ministro Corrado Passera, co-amministratore del gruppo Olivetti dal ’92 al ’96.

L’accusa è di omicidio colposo e di lesioni: non sarebbero state messe in atto tutte le precauzioni necessarie a tutela la salute dei lavoratori. Secondo la difesa, gli organismi creati dall’Olivetti, il “Sols”, la “Commissione permanente sicurezza” e il “Comitato aziendale ecologia”, all’epoca avrebbero invece fatto tutto il possibile per proteggere i lavoratori.