Firenze: rinasce il parco dell’Anconella distrutto dal tornado

MeteoWeb

I viali principali saranno le prime parti del parco dell’Anconella che verranno ripiantumate, dopo la distruzione dal tornado che ha investito Firenze lo scorso primo agosto. Mancano poche settimane al momento in cui le cooperative di Legacoop Toscana inizieranno a piantare querce, tigli e platani che delineeranno la struttura del futuro parco. Il protocollo è stato firmato in Palazzo Vecchio da Comune di Firenze e cooperative. Dopo che Legacoop, in seguito al devastante evento etmosferico, aveva dato la propria disponibilità a risanare lo stato di emergenza, il Comune ha accettato negli scorsi mesi la proposta di erogazione liberale di 100 mila euro per l’intervento di ricostruzione del parco. L’intervento, presentato dal sindaco Dario Nardella, dall’assessore all’ambiente Alessia Bettini e da Roberto Negrini, presidente Legacoop Toscana, sarò attuato in seguito al progetto di riqualificazione complessiva dell’impianto arboreo del parco elaborato dalla direzione ambiente del Comune e getterà le basi per una rimodulazione generale dell’Anconella. “Questo protocollo – ha sottolineato Nardella – è un’ulteriore dimostrazione della grande apertura e generosità che c’è a Firenze di fonte alle difficoltà. Ci vorrà tempo, ma questo investimento è decisivo per rilanciare uno dei polmoni verdi della città. Spero che molte altre organizzazioni di imprese economiche raccolgano questo esempio“. “Abbiamo lavorato da subito perché la prossima estate i fiorentini possano tornare in un parco almeno parzialmente risanato – ha aggiunto Negrini – Grazie alla generosità delle nostre cooperative e ad un contributo fondamentale di Coopfond, doneremo a Firenze una nuova Anconella“.