Il riscaldamento globale ritarderà la prossima era glaciale di 50.000 anni

MeteoWeb

Secondo uno studio tedesco pubblicato su Nature, il riscaldamento globale potrebbe ritardare la prossima era glaciale di almeno 50.000 anni: la ricerca sottolinea l’aspetto sempre più dominante delle attività antropiche sul clima terrestre.
Si tratterebbe di un caso senza precedenti: di solito i periodi temperati che intercorrono tra le ere glaciali non superano i 30.000 anni, e l’ultimo è terminato 14.000 anni fa aprendo la strada a un periodo di temperature insolitamente miti.
Tuttavia gli esperti hanno spiegato che la “soppressione di un’era glaciale non ha un’importanza diretta così elevata come l’aumento del riscaldamento di quel che altrimenti sarebbe stato un pianeta in progressivo e lieve raffreddamento“, come a dire che i benefici di lungo periodo sono compensati dai danni a breve termine causati dal riscaldamento globale.