Muore Andrè Edouard Turcat, il pilota che superò il muro del suono

MeteoWeb

E’ morto a 94 anni, Andrè Edouard Turcat il primo pilota che superò il muro del suono a bordo del primo prototipo del Concorde

Andrè Edouard Turcat è conosciuto per essere il pioniere dell’aeronautica moderna. Il collaudatore e istruttore di volo è morto all’età di 94 anni ed è conosciuto per aver collezionato diversi record di volo in carriera. Il 2 marzo 1969 stava guidando il primo prototipo del Concorde nel suo test d’esordio. Il primo ottobre dello stesso anno pilotò, invece, l’aereo francese che riuscì a superare il muro del suono. Nel 1957, a bordo del Gerfaut II, raggiunse diversi primati di velocità ascensionale: parliamo di 6.000, 8.000 e 12.000 metri. A bordo del Griffon 2, invece, qualche anno più tardi raggiunse il record mondiale di velocità in circuito chiuso sui 100 chilometri, riuscendo a raggiungere i 1.640 km/h. Andrè nacque a Marsiglia nel 1921 e si laureò in Ingegneria presso il Politecnico di Palaiseau, a Parigi. Durante la Seconda Guerra Mondiale entrò nell’Aviazione con le forze della Francia Libera. Fu comandante operativo e sorvolò l’Indocina, guidando il cargo e gli aerei di soccorso. Le sue passioni, gli permisero di laurearsi in lettere e divenire docente di Arte Cristiana, per poi concentrarsi sull’industria spaziale, grazie alle quale potè produrre modelli sofisticati. Oltre alla collezione di record, gli fu riconosciuto l’Harmon Trophy, la Legion d’Onore, la Medaglia dell’Aeronautica, la Croce di Guerra ed i titoli di grande ufficiale dell’Ordine Nazionale del Merito e di comandante dell’Impero Britannico. Negli anni ’80, fu eletto europarlamentare neo-gollista e fu anche vice sindaco di Tolosa. Tra le sue più grandi passioni, troviamo il Concorde che difese anche dopo il disastro del luglio 2000 a Roissy, che causò la morte di 113 morti. Nel 2003, fu ospite d’onore a bordo del volo d’addio, per poi decidere di ritirarsi a vita privata nell’entroterra provenzale, a Beaurecueil.