Previsioni Meteo, il bollettino dell’aeronautica militare: “freddo per tutta la settimana, domani ancora maltempo e neve al Sud”

MeteoWeb

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: si attenua l’instabilita’ sulle regioni meridionali ma una nuova perturbazione dalla penisola iberica si avvicina velocemente alla Sardegna e nella giornata di domani raggiungera’ il sud Italia. Tempo previsto fino alle 7 di domaniNord: cielo poco nuvoloso con deboli velature, con qualche nube piu’ consistente ed occasionali precipitazioni possibili fino la tarda serata su Liguria di ponente, Valle d’Aosta e Piemonte sud-occidentale. Centro e Sardegna: nuvolosita’ diffusa sulla Sardegna con precipitazioni sempre piu’ estese dalla sera/notte anche a carattere temporalesco e di forte intensita’; residua nuvolosita’ ma senza fenomeni ed in ulteriore miglioramento su Marche e Abruzzo, con nuovi modesti addensamenti tra notte e mattino specie sull’Abruzzo; iniziali condizioni di bel tempo sul resto del centro ma con nubi in moderato aumento: tra la notte ed il mattino sui litorali del Lazio centro-meridionale e nelle immediate vicinanze non si escludono locali precipitazioni che potranno risultare nevose anche a bassa quota. Sud e Sicilia: residue e sporadiche precipitazioni fino la tarda serata su Molise e Puglia e ancora occasionalmente nevose a quote basse; nuvolosita’ variabile sul resto del sud con addensamenti piu’ consistenti sulle aree appenniniche e sui settori tirrenici di Sicilia e Calabria meridionale, con qualche residua precipitazione pomeridiana su Sicilia e Calabria: durante la notte nubi in nuovo aumento su Sicilia e regioni del basso Tirreno. Temperature: massime ancora in lieve flessione sull’Italia peninsulare, pressoche’ stazionarie su Sardegna e Sicilia; minime in aumento su Sicilia, Sardegna e Alpi occidentali, in lieve calo sulla Puglia e stazionarie sul resto d’Italia. Venti: moderati settentrionali al sud con residui rinforzi di vento forte su Puglia meridionale e settori jonici di Basilicata e Calabria, in rotazione dai quadranti meridionali sulla Sicilia e da quelli orientali sulle restanti regioni a iniziare da quelle tirreniche; da deboli a moderati meridionali sulla Sardegna, tendenti a divenire forti: dai quadranti orientali sul settore nord, da quelli occidentali sul resto dell’isola e con i rinforzi maggiori sulle aree centro-meridionali occidentali; da deboli a moderati settentrionali sul centro peninsulare, in rotazione da quelli orientali e con i rinforzi maggiori lungo le coste tirreniche; deboli variabili al nord con locali rinforzi orientali o settentrionali sulla Liguria. Mari: agitati basso Adriatico e Jonio, anche molto agitato lo Jonio al largo ma tutti con moto ondoso in diminuzione; da mossi a molto mossi i restanti mari, con moto ondoso in diminuzione sull’Adriatico settentrionale ed in aumento sul mare di Sardegna.

aeronautica militareIl Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: ampie schiarite al primo mattino e successivo transito di nubi poco significative. Qualche annuvolamento piu’ compatto nella seconda parte della giornata tra basso Piemonte e Liguria e sulle aree alpine occidentali con occasionali fenomeni in prevalenza nevosi. Centro e Sardegna: molte nubi con rovesci associati su Sardegna, nevosi al di sopra di 800 metri, ma con graduale miglioramento dalla tarda mattinata a partire dal settore occidentale e con generale assorbimento dei fenomeni al pomeriggio. Cielo velato sul settore peninsulare a parte temporanei annuvolamenti lungo il settore costiero centro meridionale del Lazio con deboli fenomeni al primo mattino. Seguira’ un generale miglioramento. Sud e Sicilia: nuvolosita’ sparsa ed a tratti intensa su Sicilia con rovesci associati; inizialmente poche nubi sulle regioni peninsulari ma in rapido aumento dal settore tirrenico con fenomeni sparsi su Campania, specie sul Cilento, ed in estensione a Basilicata e Calabria ed in modo marginale alla Puglia centro meridionale. Le precipitazioni saranno a carattere nevoso oltre i 1200 metri sulla Sicilia e a quote prossime al piano altrove. Temperature: minime in lieve calo sul Triveneto e regioni adriatiche, in aumento sulle due isole maggiori e stazionarie altrove; massime in aumento sull’arco alpino e sulla Sicilia, senza variazioni di rilievo sul resto della penisola. Venti: ovunque variabili, moderati localmente forti su Sardegna e regioni meridionali, deboli altrove. Mari: poco mosso Adriatico; molto mossi gli altri mari, localmente agitato il Tirreno centro meridionale, con moto ondoso in attenuazione.

aeronautica militare1Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorniMERCOLEDI’ 20 GENNAIO Nord: un po’ di nubi al mattino tra Liguria, basso Piemonte ed Emilia Romagna in successivo diradamento. Prevalenza di schiarite altrove salvo passaggi nuvolosi sui crinali di confine. Centro e Sardegna: spesse velature su tutte le regioni ma con ulteriore aumento della copertura nuvolosa su Sardegna ed area tirrenica peninsulare con piogge associate, specie sul Lazio. Sud e Sicilia: ancora instabilita’ al mattino su Sicilia settentrionale e sulle aree ioniche con fenomeni in prevalenza sul settore tirrenico dell’isola. Asciutto altrove ma con diffusa nuvolosita’ medio alta. Nubi in nuovo aumento sulle aree tirreniche a fine giornata con qualche pioggia su bassa Calabria. Temperature: minime in aumento al sud e sulle aree alpine orientali, stazionarie altrove; massime in aumento sulle regioni meridionali e senza variazioni di rilievo sul resto della penisola. Venti: moderati settentrionali sui settori ionici; deboli variabili altrove, con rotazione da nord sulle aree alpine. Mari: poco mosso adriatico; mossi gli altri mari con moto ondoso in attenuazione sul Tirreno centro meridionale. GIOVEDI’ 21: bel tempo al nord. Nubi sparse altrove con addensamenti piu’ compatti sul settore tirrenico centro meridionale con rovesci sparsi al primo mattino su Lazio e Sardegna e successivamente sulle aree adriatiche centrali. Qualche rovescio anche su Campania, ed a seguire tra bassa Calabria e Sicilia. VENERDI’ 22: instabile sulla Sicilia con fenomeni sparsi sulle aree costiere. Poche nubi altrove a parte addensamenti compatti sulle aree appenninche e sul settore adriatico con locali fenomeni su Marche, Abruzzo, Molise e Puglia garganica. SABATO 23 e DOMENICA 24: moderata variabilita’ sulla Sicilia, bel tempo sul resto della penisola ma con nubi in aumento al nord ovest con precipitazioni tra levante ligure ed alta Toscana.