Salute: cresce il numero di bambini obesi, progressi ancora lenti e incoerenti

MeteoWeb

Secondo le recenti stime fornite dall’Oms, 6 bambini su 10 sotto i 5 anni, nel mondo, sono in sovrappeso o obesi. Il loro numero cresce vertiginosamente. Nel 1990 erano 31 milioni, nel 2014 41 milioni. L’Oms nel rapporto elaborato dalla Commissione per la fine dell’obesità infantile precisa che fino ad oggi, i progressi nella lotta contro l’obesità infantile sono stati lenti e incoerenti“. La metà di questi bambini vive in paesi a basso o medio reddito, in particolar modo in Asia e in Africa. Occorre maggiore impegno politico“, sottolinea Peter Gluckman, co-presidente della Commissione ECHO. Sovrappeso e obesità, aggiunge Sania Nishtar, altra co-presidente, “impattano sulla qualità di vita del bambino che si trova ad affrontare una vasta gamma di barriere, tra cui conseguenze fisiche, psicologiche e di salute. Inoltre l’obesità può avere un impatto sui risultati scolastici“. A questo si aggiunge il fatto che, con tutta probabilità, rimarranno obesi in età adulta, con conseguenze economiche per loro, le loro famiglie e la società nel suo insieme“. Il Rapporto ECHO mira a promuovere l’assunzione di cibi sani, l’importanza dell’attività fisica, promuovere ambienti scolastici sani dove si possa favorire l’alfabetizzazione e strumenti per la gestione del peso.