Terremoti: tre scosse nel tirreno Meridionale tra Calabria e Sicilia

MeteoWeb

Dalla notte di oggi si sono verificate almeno tre scosse di terremoto con una magnitudo compresa fra i 2 e i 3 gradi della scala Richter, nel distretto sismico del Tirreno Meridionale. Secondo l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia le scosse sono avvenute fra le province di Messina e Vibo Valentia, ad una distanza superiore ai 20 chilometri rispetto ai comuni delle coste delle province interessate. Il primo sisma di magnitudo 2.8 si è verificato alle 2,14 a 135 chilometri di profondità, il secondo, con una magnitudo di 2.1, ha interessato la stessa area alle ore 9,37, con uguale profondità, mentre l’ultimo, di magnitudo 2.6, ha avuto origine più a nord, alle 19,10, ad una profondità di 202 chilometri. Proprio in questa zona del Tirreno si verificano alcuni fra i più profondi terremoti d’Italia.