Violento terremoto in Russia: scossa elevata a magnitudo 7.2 dall’EMSC e dall’USGS

MeteoWeb

Una violenta scossa alle 14,25 (ora locale), ha colpito la penisola della Kamchatka, situata nell’estremo oriente russo, bagnata dall’Oceano Pacifico ad est e dal Mare di Okhotsk ad ovest. Il terremoto, secondo l’EMSC e l’USGS ha avuto una magnitudo di 7.2, rispetto a quanto dichiarato dall’INGV, secondo cui la scossa è stata di magnitudo 6.9.

L’epicentro del sisma ha avuto luogo ad una distanza di 94 chilometri a N di Yelizovo, con circa 40.000 abitanti, e 110 chilometri a N di Petropavlovsk-Kamchatskiy, che ospita quasi 190.000 abitanti. L’ipocentro del terremoto è stato rilevato a 158 chilometri di profondità ed è stato ampiamente risentito in tutta la penisola, fortunatamente non densamente popolata. Non risultano danni a persone o cose.