Volkswagen, lo storico mini-van anni 60 in una nuova veste digitale ed elettrica

MeteoWeb

Si chiama Budd-e ed è la nuova versione del celebre Kombi della casa tedesca, presentato al Ces di Las Vegas. Un veicolo ad emissioni zero, che apre uno scenario verso il 2019 dove si stima che tutti i veicoli siano di questo spessore. Inondati di schermi ad alta risoluzione, pilota automatico e comandi che si nascondono dentro la plancia di comando poichè gli uomini non guideranno più e tutto sarà affidato alla tecnologia. Il pionieristico sistema di visualizzazione e di comando di BUDD-e, con una nuova interfaccia uomo-macchina (HMI) realizzata dalla Volkswagen è indice di tutto il lavoro e le nuovissime funzionalità adottate dalla casa automobilistica.

VolkswagenVolkswagen BUDD-e è il primo prototipo nato sul nuovo pianale modulare per veicoli elettrici denominato MEB, è dotato di trazione integrale elettrica grazie ad un motore anteriore che sviluppa 100 kW ed a quello posteriore con 125 kW di potenza.
La capacità della batteria è di 92,4 kWh e promette circa 530 km di autonomia.

Questa nuova versione del mitico mini-van degli anni 60 è al centro della rete, infatti attraverso un sistema chiamato Smart Home si può avere accesso alla propria abitazione restando in auto e tramite tablet e l`App Viaggio Volkswagen.

E’ addirittura possibile far iniziare la riproduzione di varie canzoni in punti ben precisi del tragitto. Le porte possono essere aperte con un gesto. Il design è minimalista per riprendere la storia del marchio ed al contempo futuristico.