Zika: 17 casi in Ecuador, e ora è arrivato anche in Africa

MeteoWeb

Il ministro alla Sanità pubblica, Margarita Guevara, ha confermato 17 casi di virus zika in Ecuador spiegando che la malattia trasmessa dalle zanzara si sta diffondendo in tutta l’America Latina e nei Caraibi. Alle donne è stato consigliato di posticipare eventuali gravidanze, avvertendo che il virus potrebbe causare casi di microcefalia nei feti. Ma l’Ecuador, intanto, “sta controllando e lavorando” per fermare la diffusione del virus tra le donne in gravidanza, istruendo i dipendenti di ospedali e cliniche specializzate per effettuare esami con ultrasuoni, dando ovviamente priorità a casi sospetti. Nessuna donna incinta è stata infettata finora. Attualmente il Paese più colpito è il Brasile. L’Oms ha annunciato venerdì che ci sono stati 3.893 casi sospetti di microcefalia in Brasile, che hanno incluso 49 morti. Intanto, ieri la Repubblica Dominicana ha confermato i suoi primi 10 casi di virus zika.

E mentre in Africa è quasi finita l’emergenza Ebola, arriva anche Zika. Dopo il Sudamerica, gli Stati Uniti e l’arcipelago di Capo Verde, dunque, Zika giunge anche in Sudafrica. Si tratta di un virus trasmesso dalle zanzare. Provoca febbre bassa, eruzioni cutanee, dolori articolari e arrossamento degli occhi. Non e’ mortale se colpisce adulti e ragazzi., ma può essere molto pericoloso per i feti, se contratto da donne incinte. In Brasile, infatti, sono stati registrati diversi casi microcefalia, una condizione nella quale i bambini nascono con piccole teste e un cervello poco sviluppato. I responsabili della sanità  locali stanno indagando in merito e, nel frattempo, anch’essi hanno raccomandato alle donne brasiliane di rimandare eventuali gravidanze.

Nel frattempo, la presenza di alcuni casi a Capo Verde, probabilmente arrivati proprio dal Brasile, ha messo in allerta i sistemi sanitari di molti Paesi nel continente. I sanitari consigliano di rafforzare le contromisure che solitamente si prendono per contrastare la malaria. Per evitare di essere morsi dalle zanzare stato consigliato di utilizzare, soprattutto la sera, repellenti antizanzare, di vestire camicie con maniche lunghe e pantaloni lunghi. L’ideale, inoltre, sarebbe soggiornare in ambienti con aria condizionata e zanzariere alle finestre. Per le donne incinte di tutto il mondo, invece, è consigliabile evitare di recarsi in paesi nei quali sono stati segnalati casi di Zika. Anche perché, attualmente, non esiste un vaccino o eventuali farmaci per combattere il terribile virus.