21 Febbraio 2011: cinque anni fa il disastroso terremoto di Christchurch

MeteoWeb

Il 21 Febbraio 2011, cinque anni fa, un forte terremoto colpì l’isola meridionale della Nuova Zelanda, generando danni molto gravi a Christchurch, la città della Chiesa di Cristo. La potente scossa, di magnitudo 6.3, si produsse alle 23,51 (orario UTC), 12,51 del 22 Febbraio (orario locale), ed ebbe il suo epicentro ad una distanza di circa 2 Chilometri a N della città portuale di Lyttelton e 10 chilometri a SE della città di Christchurch, la seconda città più popolosa della Nuova Zelanda, ospitante circa 370 mila abitanti. L’ipocentro del sisma fu individuato a solo 5 chilometri di profondità e questo ha inciso particolarmente nell’accentuare la portata del disastro.

TerremotoChristchurchInfatti, oltre che danni molto gravi ed estesi, non solo al centro di Christchurch, ma anche alle zone suburbane, l’evento provocò 185 vittime, attestandosi come il secondo terremoto più mortale nella storia della Nuova Zelanda. Dai 1.500 ai 2.000 i feriti, fra i quali 164 ricoverati d’urgenza poiché in gravissime condizioni. L’intensità del terremoto raggiunse il IX grado della scala Mercalli a Christchurch, dove le scosse, in tutto 9.300, perdurarono almeno fino al Gennaio del 2012.

Pochi giorni fa una violenta scossa di magnitudo 5.8 aveva colpito la stessa area,  senza fortunatamente provocare alcuna vittima.