Astronomia: scoperto un “laghetto” di azoto sulla superficie di Plutone

MeteoWeb

La sonda New Horizons ha osservato numerose caratteristiche di Plutone che provano l’esistenza di un periodo (milioni o miliardi di anni fa) in cui, grazie a una pressione maggiore nell’atmosfera e più calore in superficie, i liquidi fluivano liberamente e si accumulavano in “laghetti”. “Oltre a a questo possibile lago abbiamo anche prove di canali che possono avere trasportato liquidi nel passato di Plutone,” dichiara Alan Stern, principal investigator della missione New Horizons e autore principale dello studio.

La caratteristica fotografata sembra essere stato un tempo un lago di azoto liquido (ora ghiacciato), localizzato a nord rispetto all’area informalmente nota come “Sputnik Planum”. Lo scatto si deve allo strumento Range Reconnaissance Imager (LORRI), che lo ha effettuato il 14 luglio 2015, il giorno del flyby.