Avanzano le nubi ma resta il caldo: le previsioni meteo dell’aeronautica militare per i prossimi giorni

MeteoWeb

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: le regioni nordoccidentali italiane, e marginalmente il resto del nord e la Sardegna, sono interessate da un sistema frontale che si estende dalla Francia al Mediterraneo occidentale, mentre sulle regioni centro-meridionali domina un campo anticiclonico con un flusso di correnti calde meridionali. Tempo previsto fino alle 7 di domaniNord: molto nuvoloso sulla Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria e Lombardia con precipitazioni in intensificazione lungo la fascia alpino-prealpina dove diverranno diffuse ed insistenti nel corso della notte; parzialmente nuvoloso sul resto del nord per nubi in prevalenza medio-alte stratiformi ma con addensamenti consistenti a ridosso dei rilievi montuosi del Trentino-Alto Adige e Veneto dove si avranno dei rovesci nel corso della notte e del mattino di domani; dopo il tramonto intensificazione delle foschie sulla pianura padano-veneta con isolati banchi di nebbia tra la notte ed il mattino specie sul settore orientale. Centro e Sardegna: parzialmente nuvoloso per nubi medio-alte stratiformi sulla Sardegna e Toscana in estensione all’Umbria e Marche, mentre un cielo sereno o velato interessera’ Lazio ed Abruzzo; nottetempo formazioni di foschie dense e locali banchi di nebbia nelle vallate e pianure e lungo il litorale adriatico. Sud e Sicilia: sereno o velato per nubi poco significative; nottetempo annuvolamenti per nubi basse indugeranno sul Golfo di Taranto interessando in parte l’entroterra jonico della Puglia e Basilicata con isolati banchi di nebbia. Temperature: in generale aumento al centro-sud; stazionarie al nord o in lieve flessione su Valle d’Aosta e Piemonte settentrionale. Ventideboli orientali al nord con rinforzi da sud-est lungo le coste adriatiche; deboli meridionali al centro-sud ma con rinforzi lungo le coste del medio-alto Tirreno, Sardegna e Sicilia occidentale dove risulteranno anche forti. Mari: molto mossi il Mar Ligure, Tirreno settentrionale, settori ovest del Tirreno centro-meridionale, e medio Adriatico al largo; poco mossi o mossi tutti i rimanenti mari.

aeronautica militareIl Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: molte nubi su gran parte delle regioni con precipitazioni limitate per lo piu’ al settore occidentale, dove risulteranno piu’ abbondanti a nord ed ad ovest del Piemonte, e nevose in area alpina oltre i 1.700-1.900 metri; tendenza a decisa attenuazione delle precipitazioni dalla serata. Nel corso del pomeriggio parziale miglioramento anche sulle aree centro orientali con schiarite. Foschie dense al primo mattino sulla Pianura Padana. Centro e Sardegna: estese velature in transito su tutte le regioni peninsulari con nubi piu’ spesse tra Toscana e Sardegna, con piogge dal pomeriggio sul settore occidentale dell’isola. Dopo il tramonto formazione di foschie dense lungo le aree costiere adriatiche. Sud e Sicilia: prevalenza di spazi di sereno, salvo nubi medio-alte in transito su tutte le regioni nel corso della giornata. Locali foschie dense al mattino ed in serata lungo le coste adriatiche e joniche. Temperature: minime in calo sulla Sardegna occidentale, senza variazioni di rilievo su Piemonte e Friuli Venezia Giulia, in generale aumento sul resto della penisola, piu’ marcato al centro-sud; massime in calo al nord, Basilicata, Calabria e Sicilia, ed in modo piu’ deciso sulla Sardegna, senza variazioni di rilievo sulla Puglia, in lieve aumento sulle altre regioni. Ventideboli orientali al nord, con rinforzi da settentrione nel pomeriggio sulla Liguria; moderati dai quadranti meridionali sulla Sardegna, con tendenza a disporsi da est dalla serata; da deboli a moderati dai quadranti meridionali sul resto del paese con ulteriori rinforzi sulle regioni adriatiche, coste tirreniche centro settentrionali e sulla Sicilia meridionale. Mari:  da molto mosso ad agitato il Mare e Canale di Sardegna, e lo Stretto di Sicilia; da poco mosso a mosso lo Jonio; da mossi a molto mossi gli altri mari, con tendenza a graduale attenuazione del moto ondoso sul basso Adriatico dal pomeriggio.

aeronautica militare1Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. SABATO 2 APRILE Nord: ancora molte nubi specie al mattino su gran parte delle regioni occidentali con precipitazioni limitate a Valle d’Aosta e settore occidentale e settentrionale del Piemonte, ma in graduale attenuazione serale. Deboli nevicate in area alpina oltre i 2.000 metri; cielo sereno o poco nuvoloso sulle restanti aree settentrionali con estese velature. Al primo mattino formazione di foschie dense sulla pianura padano-veneta. Centro e Sardegna: prevalenza di spazi di sereno, salvo velature in transito su tutte le regioni peninsulari e nubi piu’ spesse sulla Sardegna dove sara’ possibile qualche locale, debole piovasco sul settore centromeridionale fino alla tarda serata. Formazione di foschie dense al mattino e dopo il tramonto lungo le coste adriatiche. Sud e Sicilia: cielo sereno, salvo estese velature in transito su tutte le regioni, piu’ spesse e consistenti sulla Sicilia e dal pomeriggio sulla Calabria, dove dal pomeriggio potranno dar luogo a locali, deboli piogge. Qualche foschia al mattino ed in serata lungo le costiere adriatiche e joniche. Temperature: minime in aumento su Valle d’Aosta, Piemonte settentrionale, Sicilia occidentale, Toscana ed Appennino emiliano, senza variazioni di rilievo sul restante nord, in diminuzione sulle rimanenti regioni, piu’ marcata su quelle adriatiche, Sardegna e su Basilicata e Campania; massime in aumento su Sardegna occidentale ed al nord, piu deciso su Veneto e Friuli Venezia Giulia, stazionarie su Toscana, Umbria, Lazio e Puglia centro meridionale, in diminuzione altrove, piu’ marcata sulle regioni adriatiche e sull’Appennino emiliano. Ventimoderati settentrionali sulla Liguria, con locali rinforzi sul settore di ponente; – da moderati a forti orientali sulle due isole maggiori e sulla Calabria meridionale; da deboli a moderati dai quadranti orientali sul resto del Paese. Mari: da agitato a molto agitato lo Stretto di Sicilia, ma con moto ondoso in graduale attenuazione dalla serata; da molto mosso ad agitato Canale di Sardegna ed il Tirreno meridionale; da mosso a molto mosso il restante Tirreno ed il Mar Ligure ed il Mare di Sardegna; mosso l’Adriatico centro settentrionale e lo Jonio; generalmente poco mossi i restanti bacini. DOMENICA 3: ancora nubi al mattino sulle regioni nord occidentali con residue piogge associate sul settore occidentale del basso Piemonte, in attesa di una nuova intensificazione della copertura nel pomeriggio al nord-ovest e sulla Sardegna, con precipitazioni piu’ consistenti dalla serata su Valle d’Aosta, Piemonte occidentale e settentrionale, e a carattere nevoso sui rilievi alpini occidentali; qualche pioggia in serata anche sul ponente ligure e sulla Sardegna; sereno o velato sul resto della penisola con qualche nube piu’ spessa al mattino su Sicilia orientale e Calabria meridionale, dove saranno possibili residue, deboli piogge. LUNEDI’ 4: molte nubi al nord con precipitazioni limitate a Valle d’Aosta, Piemonte, e Lombardia settentrionale, nevose sui rilievi alpini centro occidentali; transito di nubi medio-alte e stratificate al centro con locali rovesci pomeridiani nelle aree interne tra Marche ed Abruzzo; sereno o velato al sud. MARTEDI’ 5 MERCOLEDI’ 6: martedi’- residue nubi e precipitazioni al mattino sulle regioni nordoccidentali, ma con tendenza a rapido miglioramento; bel tempo altrove con velature estese sulle due isole maggiori, in estensione serale alle aree costiere tirreniche. Mercoledi’- tempo stabile ovunque con estese velature, piu’ spesse sulle regioni tirreniche.