Due comete salutano l’equinozio di primavera, il più “precoce” degli ultimi 120 anni

MeteoWeb

Nuovo evento nel cielo di marzo: due comete saluteranno la primavera a poche ore dall’equinozio. Il passaggio ravvicinato delle due comete “252P/Linear” e “P/2016 BA14” (quest’ultima considerata un suo frammento) si verificherà a distanza di sicurezza dal nostro pianeta.

Come noto, l’equinozio di primavera quest’anno sarà il 20 marzo alle 05:30 ora italiana e avverrà con un anticipo che non avveniva dal 1896, e ciò è dovuto principalmente al fatto che il 2016 è un anno bisestile.

Lunedì 21 marzo, la cometa “252P/Linear” saluterà la primavera mentre si potrà osservare la congiunzione Luna-Giove: il massimo avvicinamento avverrà alle 14:15 ora italiana ad una distanza di 5,3 milioni di km, ma l’oggetto sarà visibile solo dall’emisfero australe. La cometa “P/2016 BA14” invece sarà visibile dall’emisfero boreale e il massimo avvicinamento (3,5 milioni di km) avrà luogo alle 16:31 ora italiana del 22 marzo (si può tentare l’osservazione dopo le 21 con un telescopio da 200 millimetri, rivolgendo lo strumento in direzione della costellazione del Leone).