E’ morto John W. Cahn, uno dei maggiori studiosi delle proprietà dei metalli

MeteoWeb

Lo scienziato statunitense John W. Cahn, uno dei maggiori studiosi delle proprietà dei metalli, è morto in una casa di riposo di Seattle, in seguito ad una leucemia, all’età di 88 anni. Specializzato in metallurgia, Cahn ha lavorato per circa quarant’anni al National Institute of Standards and Technology di Gaithersburg. La sua carriera è stata coronata dai più prestigiosi riconoscimenti nel suo campo di studio e ricerca, tra i quali nel 1998 la National Medal of Science, conferita dall’allora presidente americano Bill Clinton, e il Kyoto Prize for advanced technology nel 2011. Due scoperte dello scienziato portano il suo nome: si tratta della cosiddetta “Transizione di Cahn-Hilliard ” e della “Equazione di Allen-Cahn“.

Nella metallurgia, i modelli a campo di fase più noti sono dovuti a Chan e Hilliard per quanto riguarda la cinetica di un campo di fase (composizionale) conservato, e a Cahn ed Allen per l’evoluzione di un campo di fase non conservato, che descrive processi di solidificazione. L’equazione che descrive quest’ultimo modello è chiamata equazione di Cahn-Allen oppure equazione di Ginzburg-Landau dipendente dal tempo.