Earth Hour: un’ora al buio per salvare il Pianeta dai cambiamenti climatici

MeteoWeb

Sabato 19 marzo sarà possibile godere dell’ola di buio, che durerà tutto il giorno e che avrà inizio dalle isole del Pacifico fino alle coste atlantiche. L’Earth Hour è l’iniziativa che coinvolge tutto il mondo unito su un unico fronte: “basta cambiamenti climatici“. Dalle ore 20:30 alle 21:30, i luoghi pubblici e le case private spegneranno le luci e daranno il via alla mobilitazione globale. L’iniziativa ha avuto inizio nel 2007 grazie al WWF e quest’anno è arrivata alla decime edizione. Durante l’Ora della Terra si spegneranno 366 monumenti e luoghi simbolo in 178 Paesi: dall’Empire State Building di New York all’Opera House di Sydney fino alla Tour Eiffel parigina. In Italia saranno 200 i Comuni ed i palazzi storici che aderiranno all’evento.

La manifestazione più importante si svolgerà a Roma dove Piero Angela spegnerà le luci della Fontana di Trevi, che si tingerà dei colori della Terra grazie alle proiezioni a led alimentate ad energia solare. Saranno spente le luci anche del Castello sforzesco di Milano, del Teatro Massimo di Palermo, dell’Arena di Verona, della scalinata del Pincio di Bologna, del Ponte Vecchio di Firenze e del Maschio Angioino di Napoli. La novità più importante sta nel fatto che quest’anno, WWF e Altomercato hanno organizzato centinaia di cene sostenibili e solidali. Testimonial assoluti dell’evento: Marco Mengoni insieme a Fedez, Niccolò Fabi e Neri Marcorè. Anche il mondo dello sport non si è tirato indietro. Infatti i capitani delle squadre della Lega B scenderanno con le fasce verdi al braccio mentre nella Lega Basket i capitani si riscalderanno con una maglia verdeNon manca il rugby, con la Federazione italiana e la Nazionale Azzurra che invitano a diventare ‘campioni del clima’