La Mole Antonelliana si tinge di blu per la giornata mondiale dell’Autismo

MeteoWeb

La Mole Antonelliana sarà colorata di blu; l’Empire State Building di New York, il Cristo Redentore di Rio e altri monumenti in Italia e in tutto il mondo verranno illuminati di questa stessa sfumatura per lanciare il messaggio che tutti possono fare qualcosa per migliorare la qualità della vita delle persone affette da sindrome dello spettro autistico e delle loro famiglie e per ricordare che ogni persona può contribuire al sostegno della ricerca scientifica.

L’edificio simbolo del capoluogo piemontese si tinge di blu sabato sera in occasione della IX Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo, ma non è l’unico evento del programma torinese.

A partire dall’ora di pranzo infatti, in via Montebello, proprio davanti alla Mole, ci saranno gazebo ricche di materiale informativo e saranno allestiti spettacoli e altre iniziative allo scopo di spiegare che cos’è l’autismo e quali sono i problemi di chi ne soffre e di chi gli sta vicino.

Nel tardo pomeriggio è prevista la presenza del sindaco Piero Fassino e dell’assessore all’Ambiente, Enzo Lavolta.

La giornata torinese, che si chiude alle ore 20 con un girotondo attorno alla Mole per un grande abbraccio che sfida l’autismo, è organizzata da don Andrea Bonsignori della Scuola Cottolengo, dalla Città di Torino con l’assessorato all’Innovazione e all’Ambiente, dall’Angsa, dal Centro Servizi per il Volontariato e dalle associazioni che si occupano di autismo.