Leicester, quando un gol può scatenare un terremoto: rilevata una scossa sismica, epicentro allo stadio!

MeteoWeb

Il Licester sta facendo impazzire talmente tanto i propri tifosi che l’ultima vittoria della squadra rivelazione della Premier, guidata da Claudio Ranieri, ha provocato addirittura una lieve scossa di terremoto in città. La terra ha tremato al gol di Ulloa, arrivato all’89° minuto e decisivo per la vittoria della squadra sul Norwich  il 27 febbraio scorso.

I tifosi del Leicester infatti hanno esultato in modo delirante, com’è comprensibile in una situazione del genere, e per un gol arrivato in quel momento del match. Sugli spalti dello stadio c’erano oltre 32.000 spettatori. Il loro entusiasmo con urla, salti e abbracci, ha provocato  un sisma di magnitudo 0,3.

sismaA rilevarlo è stata l’Università di Leicester, che aveva installato – in collaborazione con il British Geological Survey – un sismografo proprio fuori dal King Power Stadium di Leicester City, a circa 500 metri dalla struttura. Questo esperimento è stato condotto proprio per dar prova che anche l’energia umana, se concentrata, può portare a fenomeni di questa portata.

Paul Denton, sismologo della BGS, ha rivelato che lo studio in realtà era concentrato maggiormente nelle peformance dei tifosi di rugby, e per la precisione sui fans sfegatati dei Leicester Tigers. Tuttavia, quello che si è verificato fuori dallo stadio di calcio è stato davvero stupefacente.

Il team di sismologi parla, in questi casi, di un’intensa energia che si sprigiona di colpo. Come ha sottolineato il professor Denton “non è stato solo un caso di tifo o del rumore del battito delle mani ma si è trattato di ben 30.000 persone che sono scattate in piedi allo stesso tempo,  una quantità terribile di energia“.  Il team di ricerca aveva già sperimentato questa tipologia di esperimenti durante i concerti musicali e fuori dagli istituti scolastici.